ESPERIMENTI

Se il collant è maschio

di Francesca D'Elia
Impazza il trend del «mantyhose», la calza lunga only for men. Per impavidi e moderni Robin Hood.

Impazza la moda del mantyhose, collant in versione maschile.

Collant, autoreggenti o calze da guepiere sexy ma decisamente poco pratiche.
Lo sanno bene le donne. E, ora, lo impareranno anche gli uomini. L’indumento femminile per eccellenza è stato, infatti, riscoperto nella sua versione maschile: impazza, dunque, sempre più il trend del «mantyhose», il collant only for men.
Così il sito di informazione Usa Daily Beast ha voluto approfondire il tema pungente, chiamando a rapporto Jacob Tomsky, lo scrittore diventato famoso per Heads in Beds, il memoriale ironico che svela i retroscena di una vita da lavoratore negli hotel.
Tomsky, da moderno Robin Hood, ha accosentito alla richiesta di testare per una settimana le nuove e sorprendenti calzamaglia maschili, griffate Emilio Cavallini, lo stilista italiano forse più conosciuto al mondo nel settore dell’intimo, convinto che il futuro della calza lunga è maschio.
COLLANT VERSIONE MACHO
Tomsky ha così sacrificato le sue gambe tornite, scegliendo un modello di calze spesse a fantasia, decorate da tanti piccoli teschi di diverse dimensioni. Ma di tipologie a disposizione ve ne sono veramente per tutti i gusti: velate, in microfibra, a compressione graduata, a stampe, color carne o total black. Senza contare che la moda uomo pensa anche ai più audaci che non possono non avere nel cassetto ‘segreto’ un paio di «brosiery», una lingerie versione macho; o di «guylons», calze nylon al maschile.
VADEMECUM PER UOMINI IMPAVIDI
Da questa particolare esperienza, lo scrittore ne ha tratto un vero e proprio vademecum per uomini impavidi che vogliano allargare i propri orizzonti. Tomsky, che elogia le collant for men per il loro calore ma precisa che (forse) li rindosserà solo per andare a sciare, consiglia di:
- fare attenzioni a come ci si siede
- spalmare una crema per facilitare l’aderenza delle calze
- non distinguere fronte da retro
- partire dalla punta e srotolare il resto del collant con cautela
-e dulcis in fundo.. andare in un bar e ammettere che indossi calze da uomo! Se si è fortunati, i mantyhose potrebbero anche essere considerati irresistibilmente sexy.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , Data: 21-02-2013 07:00 AM


17 risposte a “Se il collant è maschio”

  1. Pantyunisex scrive:

    Io sono un ragazzo di 18 anni etero (e tengo a sottolineare etero) che ha una vita sessuale con donne che in molti invidierebbero ( non per vantarmi) e purtroppo sono costretto ad indossare collant di nascosto sotto i pantaloni per paura di essere discriminato dalla gente…
    E’ facile dire che se un uomo vuole indossare i collant (qualsiasi sia il suo motivo) lo può tranquillamente fare senza ascoltare i giudizi delle persone, ma credetemi non è poi così facile…. una donna anche se esce di casa con pantalone elegante da uomo, scarpe eleganti da uomo, giacca e cravatta nessuno gli dice nulla, e nessuno ci fa caso.
    Perchè l’uomo deve subire così tanti giudizi? perchè l’uomo non può indossare un capo d’abbigliamento che in realtà (ironia della storia) appartiene sin da prima a lui stesso?
    datemi una spiegazione a tutto ciò e alla mentalità arretrata che c’è nel mondo….

  2. Ian scrive:

    Condivido. Anche io sono etero…le donne mi piacciono da matti. Eppure sono anni…tanti anni che segretamente a volte indosso le collant accompagnate dall’intimo femminile. Se non esistessero pregiudizi uscirei in strada anche en femme. Ma siamo socialmente fermi davanti alle doverose distinzioni degli ruoli che ci identificano condividendo la nostra presenza con gli altri. Inoltre, cosa importante, o abituiamo i nostri figli sin da subito alla normalita’ di una possibilita’ in questo contesto oppure rischiamo di confonderli..

  3. indossate da sempre scrive:

    salve. anche io sono uomo etero, sposato e da circa 16anni che indosso sia collant che autoreggenti in nylon dai 10 ai 60 denari (sono precisamente quelli femminili) senza usare orli e pizzetti vari (quello è da gay) ma semplici autoreggenti che hanno la fascia superiore di tenuta della calza normale senza orli. quindi chi le vuole indossare non ha nulla da temere. per di più: io sono molto peloso e non ho nessun tipo di problemi o sfregamenti vari. BASTA DIRE CHE LA CALZA DI NYLON E’ DA GAY

  4. Annalisa scrive:

    Da quando, in ancor tenera età, ho iniziato ad indossare i collant, io (donna) non posso più farne a meno… Nel mio cassetto delle calze non ci sono mai stati né calzini né tantomeno gambaletti, ma solamente collant; li indosso costantemente sia con le gonne che sotto i pantaloni e i jeans, ed anche in casa sotto la tuta; qualche volta a letto sotto il pigiama… per me sono una vera seconda pelle: pesanti di lana per l’inverno; velatissimi d’estate, a seconda della stagione cambio solo la denaratura, ma neppure d’estate mi privo del piacere di indossarli! Adoro i collant perché mi avvolgono in una morbida carezza tutto il giorno, e averli indosso è una sensazione fantastica: può essere lo stesso motivo che oggi spinge gli uomini a volerli provare. E sinceramente trovo anacronistici i commenti negativi che provengono da chi vorrebbe erigere barriere a difesa di un presunto baluardo di femminilità: dopotutto noi non ci siamo forse appropriate di pantaloni, camicie e cravatte? Pertanto… il collant per “lui” mi vede assolutamente favorevole!!

  5. Luca scrive:

    Fra un po le femmine indosseranno i vestiti da uomo e gli uomini le gonne delle femmine, e magari ci sarà qualcuno che dirà che è tutto “normale”.
    Ma smettetela di tentare di ridicolizzare gli uomini, i collant lasciateli stare alle femmine e agli uomini che su credono femminucce!

    • Valentina scrive:

      Beh…intanto un uomo potrebbe rendersi ridicolo indossando collant da femmine, infatti non credo che ci sia un uomo che li indossa, almeno quelli da femmine, e che lo faccia con naturalezza e alla luce del sole, e questo già spiega l’anormalità della cosa.
      Se poi la moda “impone” dei collant anche per l’uomo, per me sempre ridicoli, ci potrebbe stare, anche se non capisco perché i cosiddetti “stilisti” vogliono fare apparire l’uomo sempre più femminuccia. Ma non credo che l’uomo abboccherà in questa trappola. L’uomo potrebbe anche essere vanitoso, è giusto così, però non credo proprio che indosserà mai un indumento da femmina. Su questo argomento, quindi, condivido le parole di Luca: “Non ridicolizzate gli uomini, i collant lasciateli stare alle femmine”!

  6. Valentina scrive:

    La penso come Luca. Per me i collant sono cose da femmine, non vorrei mai un uomo che pensasse solamente di indossarli.
    Non capisco tutta questa smania di stupire o scandalizzare a tutti i costi dei vari “creatori” di moda.
    Non vedo un uomo con un capo intimo da femmina, e non credo che un “VERO UOMO” smani per indossarli, anche se sono collant versione maschile.

  7. marco scrive:

    salve a tutti. devo dire con molta naturalezza che i collant o le calze autoreggenti non sono da cosiddetti GAY. le usano tutte le persone donne e uomini che siano perché sono SOLO ED ESCLUSIVAMENTE CALZE. non c’è nulla di femminile a parte delle autoreggenti orlate o a rete che sono per il sesso femminile. il resto UOMINI POTETE TRANQUILLAMENTE INDOSSARLE! non sono “cose da gay”. sono assolutamente in disaccordo nell’indossare perizoma o robe simili, quello è “da gay”.
    con questa piccola recensione non voglio e non ho nessunissima intenzione di criticare o offendere l’omosessualità, ognuno è libero di scegliere la strada che vuole. Ho solamente espresso la mia opinione sui collant di nylon che gli uomini etero possono tranquillamente indossarle senza la paura di discriminazione di qualcuno.

  8. Atreyu scrive:

    Pensare che un uomo nòn sia anche donna,delinea un deficienza mentale e culturale…la liberta di stare bene con la persona,con L’io!

  9. checco scrive:

    Che gente ridicola… io sn un ragazzo etero e con una compagna stupenda… indosso collant da anni… anche i più velati.. le ragazze hanno solo paura di perdere il loro capo… retrograde fate ridere! Mi auguro che sempre più uomini provino il piacere di indossare un collant. . Poverette quelle ragazze che sanno solo insultare

  10. gianni scrive:

    Chiunque indossi un collant, alla fine sono affari suoi. Non capisco, però, perché un uomo occidentale debba indossarli visto che normalmente porta i calzoni, tranne gli scozzesi. Le donne lo fanno per rendere la gamba più bella guando indossa la gonna e quando fa più freddo per ripararle dal freddo. Inoltre non capisco se e perché le donne debbano indossare i collant quando portano i pantaloni, è probabile per abitudine. Personalmente, senza offendere nessuno, le gambe degli uomini fanno schifo, ancora peggio con i collant. Ma forse alle donne ed ai gay piacciono.

  11. vestitevi come volete scrive:

    Chi si mette le calze/collant é gay!
    Perché?
    Innanzi tutto “simil collant” (panta calze), gonne, ecc. erano tranquillamente tipici del vestiario maschile. Anzi anche il trucco era normale prassi. Giá gli egiziani usavano truccarsi sia uomini che donne.
    Il “vero Uomo” come supponiamo di intenderlo oggi (perché spesso neanche sappiamo quello che diciamo) é un prodotto del “pseudo machismo” del dopo guerra, quindi qualche decennio… un po poco rispetto alla storia.
    Le donne perché portano i pantaloni? Lasciateli agli uomini!
    Le donne perché seguono il calcio? perché vogliono guidare? perché …… ? lasciate tutto agli uomini! Quindi é questa la mentalitá giusta?!?!?!
    Una donna ha paura che se un uomo infila un paio di collant diventa omosessuale? allora non ci ha capito niente ne di uomini ne di sessualitá ne di se stessa, perché giudica e si basa su preconcetti che vengono dal “é cosí!”.
    Gli uomini non hanno gambe abbastanza belle per lasciarle in vista con un bel paio di calze….. beh ogni tanto neanche le donne :) e comunque c’é uomo e uomo.
    Beh in ogni caso, sono tutti gay!!! Ma perché? Nessuno ha mai pensato al contro senso di questa frase? I gay, o meglio omosessuali suono “uomini a cui piaciono gli uomini”! quindi se uno dei due “sembra una donna”, la regola non funziona piú!!!! Per chi la pensa cosí, sappiate che la stragrande maggiornaza degli omosessuali, non ama gli indumenti femminili, ne su se stesso ne sul partner.
    Tra le donne pure capita chi non sopporta questi “indumenti femminili” perché troppo soffisticati e fastidiosi, ma ce ne sono di quelli che li amano e queste in genere capiscono il piacere che si possa provare.
    Poi ci sono quelli che dicono che é una questione di equilibrio e devono lasciare spazio alla propria maschilitá come alla propria femminilitá. Non siamo uguali. Penso peró che almeno su quello possiamo essere d’accordo che siano pratici (coprenti, aderentio, non si impigliano, non si piegano…) e comunque le statistiche dicono che tra gli uomini che li usano, o meglio quelli a cui piace in genere vestirsi da donna (travestiti e non transessuali, che é una ltra cosa) il 99% sono etero. Se ci aggiungiamo che tutti quelli che non sono “travestiti” sono i “normali” e che sempre piú persone dichiarano di essere omosessuali, ne possiamo dedurre che é piú sicuro che un uomo sia etero se si veste da donna. :) la matematica non é un opinione :)

  12. Franz scrive:

    Adoro gli uomini nudi in collant ”da donna”. Tutti gli uomini dovrebbero indossare i collant.

  13. Amante Collant scrive:

    Io sona un maschio di 48 anni da sempre uso collant 20 den tuttonudo sotto i pantaloni, devo dire che molte-ti mi hanno notato e mi notano, devo dire che solo il 20 percento di questi-te si è lasciato andare a commenti….. il rstante 80% specie donne ha con me un dialogo aperto e spesso, con amiche e colleghe di ufficio, andiamo a fare shopping di collant. Per nessun motivo al mondo ne farei a meno. W le collant

Lascia un Commento

*