VISO

Scelte di base

di Stefania Maroni
Non è solo coprente. Il fondotinta diventa un vero trattamento beauty, che illumina e ringiovanisce.
La cantante e attrice jennifer Lopez è famosa per il suo incarnato perfetto.

La cantante e attrice Jennifer Lopez è famosa per il suo incarnato perfetto.

La latinissima Jennifer Lopez e la diafana Nicole Kidman hanno un punto forte in comune: la carnagione splendente. Sempre pronta sfidare il primo piano. Merito di Paul Starr, truccatore di fiducia di entrambe le dive, ma anche del fondotinta, che considerano l’alleato più prezioso della loro pelle.
EFFICIENTI E DISCRETI
Quelli di ultima generazione, infatti, mimetizzano piccole rughe e macchie scure, rendono meno evidenti i pori dilatati e danno alla pelle un aspetto più compatto. Il tutto senza farsi notare. Insomma, non hanno niente da spartire né con i prodotti supercoprenti usati fino a qualche anno fa, né con le creme colorate che, al contrario, non mascheravano proprio niente e che, all’epoca, venivano proposte come alternativa al classico fondotinta. Vale la pena, quindi, conoscere più da vicino questi nuovi amici della pelle e di scoprire gli ultimissimi lanci delle case cosmetiche.
OLTRE IL MAKE UP
Il fondotinta ha allargato di molto il suo raggio d’azione: oltre a illuminare il colorito e a dissimulare le imperfezioni cutanee,  si prende cura della pelle come un vero trattamento beauty. Il segreto sta nelle formule composte da micropigmenti e da una considerevole percentuale di principi attivi mirati alle diverse problematiche dell’epidermide. In ogni caso, prima dell’applicazione, è bene stendere su viso e collo una crema da giorno ad assorbimento rapido o, se l’incarnato è poco omogeneo, un primer, appositamente creato per renderlo il più possibile uniforme e, al tempo stesso,  contrastare la disidratazione. Un gesto in più che migliora le performance del fondotinta e ne aumenta la tenuta.
EFFETTO LIFTING
Meno rughe e un ovale più definito in tempo reale: è l’impegnativa promessa dei fondotinta effetto lifting, che contengono speciali particelle in grado di riflettere la luce e di diffonderla sul viso in modo da mimetizzare le imperfezioni e cancellare le ombre. In più, grazie alla presenza di sostanze funzionali, come i peptidi (stimolano la sintesi di nuovo collagene), l’acido ialuronico (assicura un perfetta idratazione) e agenti antiossidanti (tengono sotto controllo la proliferazione dei radicali liberi), se usati regolarmente, migliorano l’aspetto della pelle anche quando è al naturale, rendendola più tonica ed elastica.
IMPECCABILE EFFETTO MAT
Lucidità, lievi rossori e pori visibili sono il banco di prova su cui testare l’eccellenza dei fondotinta dedicati alle pelli tendenzialmente grasse o miste, che spesso sono anche ipersensibili. Fino a qualche anno fa si limitavano a coprire le imperfezioni e, soprattutto alla luce del giorno, il trucco appariva pesante. Oggi, invece, sono a base di polveri ultrasottili e pigmenti micronizzati che assorbono il sebo in eccesso e racchiudono sostanze astringenti e riequilibranti, prima tra tutte l’acido salicilico, ideale per chiudere i pori dilatati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: Data: 28-09-2012 12:12 PM


Lascia un Commento

*