SFILATE MILANO P/E 2013

La donna easy-chic di Trussardi

di Enrico Matzeu
Classica ma con qualche deviazione casual. Giacche pitonate e inserti in nappa.

La sfilata di Trussardi primavera/estate 2013.

Milano, 23 settembre. I pantaloni cadono morbidi e i vestiti a pieghe arrivano al ginocchio. È una donna per bene quella sulla passerella di Trussardi, che non rinuncia però a qualche deviazione casual, soprattutto nei materiali. La nappa, infatti, è la protagonista del défilè, per pantaloni alla caviglia, vestiti e addirittura camicie. Le giacche poi sono pitonate e hanno le maniche a uovo. Pacati anche i cromatismi, che partono dal giallo canarino, per sfumare pian piano nel panna e nel marrone, chiudendo la sfilata con il blu, dall’avio al notte. La donna Trussardi indossa completi maschili, con giacche allungate e doppia fila di bottoni oro, portate sopra a pantaloni a palazzo e camicie abbottonate sino al collo, guarnite poi con placche in metallo a mo’ di cravatta. I gilet sono corti e arricchiti da pattine, così come i pantaloncini sormontati da pezzi di pelle. Uno sguardo lo meritano anche gli accessori, come le borse portate a mano, dalla forma squadrata, o le cartelle, portate sulla schiena, che ricordano tanto il primo giorno di scuola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Senza categoria Argomenti: , Data: 23-09-2012 04:33 PM


Lascia un Commento

*