DONNE & POLITICA

Il terzo candidato alle primarie Pd è una donna

di Simona Peverelli
La guerra nel suo partito, non la vuole fare. Laura Puppato dal Veneto parla ora a tutta l’Italia. Di ambiente, salute e mondo pulito.

Laura Puppato, consigliere regionale del Veneto. candidata alle primarie Pd.

Tra Bersani e Renzi non mettere il dito, direbbe qualcuno. E invece eccola. Laura Puppato, consigliere regionale del Veneto, madre e futura nonna. È lei la terza candidata alle primarie del Partito Democratico previste per la fine di novembre, in mezzo tra ‘l’energia di Renzi’, per usare le sue parole, e ‘l’esperienza di Bersani’. In compenso lei, 55 anni, offre prima di tutto la sua esperienza in fatto di politica: eletta sindaco di Montebelluna nel 2002 con una lista civica, dopo sei anni della sua amministrazione fa ottenere alla città veneta il Premio amico della famiglia, il Leone dell’innovazione da parte dell’Anci (Associazione italiana comuni italiani) e il Premio qualità delle amministrazioni pubbliche; nel 2009 sfiora l’elezione alle Europee con il Pd e nel 2010 è tra i principali nomi del partito come candidato presidente della Regione Veneto alle amministrative.
UNA DONNA AMICA DELL’AMBIENTE
Ma la Puppato non è solo impegno politico, ma anche attivismo e lotta per l’ambiente. Presidentessa del Wwf negli anni Novanta, si è anche impegnata in Croazia e Bosnia durante il conflitto jugoslavo, e proprio durante quel viaggio ha partorito suo figlio Francesco, oggi 19enne, battezzato laggiù da un prete croato. In questi anni la Puppato ha parlato di salute, di raccolta differenziata contro le mafie, di risparmio energetico e di mondo pulito. E adesso che ha acquisito un’identità politica più matura, parla anche del suo partito. In una intervista a Repubblica ha detto: «Non posso vedere il mio partito dilaniarsi in una battaglia fratricida per le primarie, diventa una carneficina così, quante energie stiamo perdendo? Abbiamo tutti la stessa tessera, no? Allora possiamo provare a fare una proposta che si rivolga agli elettori e dica: questi siamo noi».
UN TENTATIVO DI RINNOVARE LA POLITICA. A PARTIRE DAL SUO PARTITO
Non una politica che si schiera contro l’uno o l’altro avversario, ma una donna che si impegna per un’idea di futuro possibile. Adesso si incomincia a parlare di lei, ma già in passato la Puppato era stata oggetto di buone attenzioni: nel 2010 è stata nominata dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano Cavaliere al merito della Repubblica, e persino Beppe Grillo, in passato, ne ha parlato bene. Il che è tutto dire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Donne della settimana Argomenti: , Data: 13-09-2012 10:54 AM


Lascia un Commento

*