CI PIACE CURVY

L'incubo del nero che "sfina"

di Matilde Lanzetti
Il classico tubino non deve essere un sacco informe. E poi via libera ai colori e alle fantasie. Nel giusto mix.

In questo momento, mentre il ricordo delle vacanze è ancora incollato come un post it alla mente, mi trovo in redazione a scrivere…e indosso un little black dress. Taglia 48 (tira un pochino perché non ho detto “no alla piada e ai salumi marchigiani” ed è il giusto prezzo da pagare). Uno di quei capi da cocktail dress code che stanno bene solo a Audrey? Sì e No.
IN TUBINO, CON ORGOGLIO
Si, perché è il tipo di abitino passepartout: nero, tubino, taglio dritto, scollo castigato. No, perché non dona solo a un vitino da vespa, ma anche a me! Sfatiamoli questi taboo ragazze. Per anni ci siamo sentite dire che “certi vestiti” per “noi” non andavano bene. Le fantasie ingrossano, i colori chiari anche, le maglie strette mettono in risalto il rotolino, il maxi dress abbassa e allarga, la ballerina ti fa il piede da “ippopotamo di Fantasia”, il bikini “no, per carità metti quello intero…possibilmente nero” ( ma l’intero enfatizza la pancia, lo sapevate?).
NERO SÌ, MA NON INFORME
E basta: sit in di protesta! È vero, oggi indosso il little black dress, ma l’amica di mamma, la zia fissata con il low carb, il panettiere “delicato come un rinoceronte” e la collega acida apprezzeranno solo il black. Nero. Scuro. Nascondi, nascondi che è meglio. Invece no: io lo voglio anche little e non big, informe. Io amo il nero, lo confesso, lo trovo così elegante, sempre adatto, charmant…ma non obbligato. A chi dona un bel sacco scuro dove non si sa dove inizi e dove finisci? A nessuno, nemmeno a una curvy.
È una questione di equilibri e armonie. Per tutto c’è il giusto accorgimento. I fiori, le righe orizzontali, i motivi anni ’70 non sono il nemico, anzi, aiutano a creare proprio quella giusta proporzione ottica tanto sperata. Un esempio? Una curvy a pera ( spalle piccole, poco seno, fianchi e cosce generose) punterà sul colore e la fantasia nella parte alta e sui colori più scuri in quella bassa, viceversa la donna a mela (dalle forme più accentuate nella parte alta).
UNO STILE PER OGNI CURVY
A ogni donna il suo stile purché non vincolato da codici inventati ad hoc da amici e parenti affetti da una strana mania dark.
“Quel tubino ti sta d’incanto…hai fatto bene a metterlo nero..sfina e almeno sembri più magra”.
“Grazie. Sì, è davvero bello, ma avresti dovuto vedere quello verde smeraldo con il corpetto a fiori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Senza categoria Argomenti: , Data: 10-09-2012 03:53 PM


Lascia un Commento

*