TOPIC

OSSESSIONE

di Anna Bogoni
È stato trovato l'assassino di Laila, 25 anni, ripescata nel Po con 19 coltellate: era il suo ex.

Le operazioni di recupero del corpo di Laila Mastari a Torino.

La parola di oggi, 6 settembre, non si ispira ai buoni sentimenti. Non ha niente a che vedere con l’amore o la passione. L’ossessione degli uomini che non si rassegnano a essere lasciati fa male, soprattutto alle donne che ne sono vittima.
IL DELITTO DI LAILA, UCCISA DALL’EX CONVIVENTE
Con 19 coltellate Laila Mastari, 25 anni, è morta dissanguata alle 22 del 3 settembre,  colpita dall’uomo che lei voleva lasciare. Lui, Mohamed Nour Eldin, 30 anni, non si rassegnava a perderla. Al punto che da ex è diventato stalker e poi assassino. L’ha colpita nel parcheggio alle spalle del Lingotto, a Torino, poi l’ha avvolta in un telo viola, caricata sul carrello di un vicino supermercato e trasportata fino al Po, dove l’ha scaricata nel fiume.  Non è finita: Mohamed Nour Eldin ha rimesso il carrello a posto, ha recuperato l’euro della cauzione; è tornato al lavoro. Ma è stato visto, ora è stato arrestato.
Laila, ancora una donna vittima di violenza. Di un’ossessione che le è costata la vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: Data: 06-09-2012 12:50 PM


Lascia un Commento

*