CASA LAGERFELD

Choupette micia in carriera

di Daria Simeone
La gattina di Karl Lagerfeld posa per "papà", e accanto a Laetitia Casta, per un servizio di V Magazine. E un'agenzia per modelle la scrittura.
Un dettaglio di uno scatto del servizio fotografico di V, realizzato da Karl Lagerfeld con protagoniste Laetitia Casta e la micetta Choupette Lagerfeld.

Un dettaglio di uno scatto del servizio fotografico di V, realizzato da Karl Lagerfeld con protagoniste Laetitia Casta e la micetta Choupette Lagerfeld.

Tutto è cominciato con Tinkerbell, il chihuahua di Paris Hilton. L’animale “tascabile” era stato trasformato in accessorio di moda essenziale delle celebrities. Nessuna sorpresa, quindi, se Choupette, la gattina di Karl Lagerfeld, non si perde neanche un evento modaiolo, tra le braccia del suo padrone.
Quello che stupisce, però, è che sia diventata lei stessa personaggio degno di un servizio fotografico. Addirittura su V Magazine. E per giunta insieme a quella dea di Letitia Casta. E poco importa che dietro alla macchina fotografica ci fosse “papà” Karl.
VERA PROTAGONISTA
Il september issue della rivista patinata Usa le ha dedicato ben 10 pagine di foto in cui, a ben vedere, la gattina oscura quasi la top model: «È una gatto incredibilmente bello ed è stata un’esperienza meravigliosa posare con lei», ha commentato la Casta nell’intervista rilasciata al magazine. I complimenti però sembrano poca cosa per la micetta, che, a quanto pare, è intenzionata a “sfidare” Laetitia sul suo stesso piano. Almeno a giudicare dai crediti del servizio: «Model Laetitia Casta and Choupette (IMG)», ovvero anche la gattina è rappresentata da un agenzia di modelle.
DESTINATA A UNA LUNGA CARRIERA
«È destinata ad avere una lunga carriera nella moda», ha sentenziato Sarah Cristobal, editor di V. E non è l’unica a pensarlo. Prima di accompagnare Letitia Casta in questo servizio, Choupette è stata “intervistata” da altri due fashion magazine e non due qualunque. In i.D magazine e Harper’s Bazar la gattina racconta di come preferisca camminare sulle passerelle piuttosto che al parco, di quanto ami sdraiarsi su coperte di merletti nel suo giardino privato, di come detesti mangiare sul pavimento i suoi prelibati pasti serviti in piatti di Goyard.
Ovviamente Choupette parla per bocca del signor Lagerfeld. E allo stesso modo, ha il suo proprio account twitter, seguitissimo. Con tre nomi, come ogni diva che si rispetti (Choupette, Princess Choupette o Miss Choupette), questo batuffolo di pelo è l’animale domestico più famoso del momento. E non solo perchè le è già stata dedicata un modello di borsa Chanel. In posa la micia rende e piace. E ha l’indiscutibile vantaggio di costare meno di altre cover girl. Almeno per il momento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*