Selfie mossi alla Gué Pequeno

Il rapper milanese finisce in rete mentre si masturba: una clip privata, probabilmente pubblicata per sbaglio, che ha scatenato la reazione dei social. Un epic fail con diversi precedenti vip.

guè pequeno

Ci aveva visto lungo Fabio Rovazzi in Andiamo a comandare. Lungo ma non lunghissimo, perché quei «selfie mossi» alla Gue Pequeno, allusivi all’insofferenza del rapper a prestarsi per una foto con i propri fan, dal 10 agosto avranno un altro significato. Una data che di certo non oscurerà la notte delle stelle, né passerà alla storia, ma che segna la pessima figura fatta dal membro dei Club Dogo, finito in rete con una delle sue instagram stories più private. Ovvero, mentre si masturba: un video probabilmente destinato alla social partner e che invece è diventato subito virale dopo aver raggiunto internet. Un epic fail e non, ci auguriamo, una volontaria provocazione o peggio ancora puro esibizionismo, che ha scatenato su Twitter la reazione divertita o scioccata dei fan o meno di Gué Pequeno, pronto a togliere subito la clip e sostituirla con un’altra, questa volta decisamente ironica, in cui riconosce implicitamente l’errore e la naturalezza di un gesto che di immorale ha solo il fatto di essere stato reso pubblico.

SE QUESTO È UN GENTLEMAN
L’ammissione pubblica dell’autoerotismo, per quanto divertente e volta a sdrammatizzare la questione, non cancella comunque il contenuto del video incriminato. Non tanto per la masturbazione in sé, quanto per le parole del rapper duro e puro che non può certo essere definito un Bravo ragazzo e meno che mai un Gentleman, tanto per citare due dei quattro album in studio dell’artista milanese. Perché nel pieno della libido Gué si rivolge alla donna dicendole «Cazzo di troia che sei!», dimostrando ancora una volta il suo atteggiamento sprezzante nei confronti del genere femminile spesso riscontrabile nei testi delle sue canzoni.

I PRECEDENTI VIP
Per fortuna, ma anche no, che l’ex Guercio è in buona (cattiva) compagnia. Prima di lui si erano esposti come ‘mamma li ha fatti’ alcuni colleghi di palco, quasi sempre rapper. Come Usher, che più o meno volontariamente aveva pubblicato su Snapchat un selfie in bagno coprendo il pene con una emoticon tuttavia non abbastanza grande per l’auto censura. E in total nude si era presentato al mondo anche Fred De Palma, che al seguito di una frase premonitrice («Snapchat mi sta sfuggendo di mano») finì al centro delle cronache per una foto ritenuta decisamente più accattivante dei suoi successi musicali. In quel caso l’ex di Silvia Provvedi de Le Donatella la prese a ridere, spiegando appunto di essere fatto così.

Immagine anteprima YouTube
«LA TENGO COMO TODAS»
E tra chi non ha dato alcun peso alla messa in evidenza delle proprie parte intime, c’è anche Laura Pausini, vittima involontaria di un accappatoio legato male che, aprendosi, durante un concerto in Perù rivelò involontariamente la sua vera farfallina, non una tatuata alla Belen. «Yo la tengo como todas», la mitica frase della Laura Nazionale che ridusse così l’incidente mondiale a una irrilevante piccolezza. Tanto da raccogliere infiniti applausi non solo tra il pubblico pagante ma anche tra gli avvoltoi da tastiera.

E LA RETE SI SCATENA
Ovvero tra coloro pronti a scatenarsi con qualsivoglia pretesto. Certo che quello dato in pasto da Gué Pequeno non è roba da poco. E allora, tra chi si dice divertita e confessa di non aver sognato miglior risveglio, chi invece demonizza il gesto promettendo di non seguire più il cantante, e chi, come Selvaggia Lucarelli, esprime la propria solidarietà, ecco che la rete si infiamma con i commenti più stravaganti. Su Twitter, specialmente, dove l’argomento è addirittura diventato tranding topic.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , Data: 10-08-2017 12:26 PM


Lascia un Commento

*