By night è meglio

di Stefania Romani
Da Pisa a New York: ecco le meraviglie da scoprire sotto le stelle.

New YorkAvrò anche uno spirito che oscilla fra il romantico e il dark, ma vado matta per gli itinerari al tramonto e le visite notturne a siti archeologici, basiliche, castelli, viottoli e palazzi antichi. Che mi regalano un’emozione in più quando sono illuminati dalla luna o lambiti dal riverbero di fari, con un effetto teatrale. L’estate poi è la stagione ideale per scoprire, proprio la sera, angoli e monumenti inediti di cittadine e metropoli. Qualche dritta? Ecco alcuni suggerimenti, per il nostro Paese, l’Europa e il resto del mondo.

Ravenna

RAVENNA BELLA DI SERA
Partendo da casa nostra, grazie a Ravenna bella di sera, in calendario fino al 13 settembre, le piazze e gli angoli più suggestivi della città diventano un palcoscenico per concerti, incontri, performance di ginnastica artistica, spettacoli di arte e moda. E con Mosaico di notte aprono i monumenti tutelati dall’Unesco, che conservano straordinarie opere musive, come la Basilica di San Vitale, quella di Sant’Apollinare in Classe, il Mausoleo di Galla Placidia e la Domus dei tappeti di pietra, 14 stanze pavimentate con mosaici a colori, che offrono un impatto spettacolare.

Pisa

TORRE ILLUMINATA CON VISTA SU PISA
Uno degli scrigni medievali più belli del mondo, piazza dei Miracoli, in estate ha una freccia in più al suo arco. Per tutto agosto, fino alle 22, sono aperti due monumenti simbolo di Pisa. La Torre illuminata, dagli oltre 58 metri d’altezza che si raggiungono attraverso 273 gradini, offre una vista unica sulla città. Il Camposanto, invece, accoglie i visitatori con le sue luci soffuse che rischiarano gli affreschi del Trionfo della Morte, esaltando lo stile narrativo di Buonamico Buffalmacco, un invito a meditare sulla vita terrena ed eterna.

Agrigento

LA SUGGESTIONE NELLA VALLE DEI TEMPLI
Anche la Valle dei Templi di Agrigento fino al 17 settembre punta sul colpo d’occhio dei resti appena accarezzati dalle luci del tramonto o dall’illuminazione studiata per le uscite notturne. Colonnati, scalinate, frontoni, circondati dal paesaggio tipicamente mediterraneo, con tratti selvaggi che si alternano a distese di ulivi e di agrumi, danno l’impressione di una quinta scenica. Le visite al chiaro di luna aggiungono fascino all’antica Akragas, con il tempio della Concordia, le rovine imponenti del tempio dei Dioscuri e il colonnato che abbracciava il luogo di culto dedicato a Ercole.

Innsbruck

CASTELLI E MERCATI, A INNSBRUCK SUONA IL JAZZ
Non lontano da noi, la regina delle Alpi, Innsbruck, nei mesi caldi scommette sugli eventi serali: apre le porte dei suoi gioielli, dai castelli alle dimore antiche, per ospitare musica classica, melodie antiche, jazz. Fino al 30 luglio il Palazzo Imperiale Hofburg ospita bande di fiati, orchestre e cori nel cortile interno della residenza nobiliare. Ma sono in programma appuntamenti anche nella Marktplatz, la piazza del Mercato e in altri angoli della città. L’evento clou è la festa del castello di Ambras, a ferragosto, dove ammirare la Sala spagnola, con il soffitto a cassettoni. La fortezza fino all’8 ottobre, fa anche da cornice alla mostra Ferdinando II. I 450 anni del principe del Tirolo.

Amsterdam

MUSICA TRA I CANALI DI AMSTERDAM
Anche nell’estate di Amsterdam a farla da padrona è la musica. Il Festival dei canali, in calendario dall’11 al 20 agosto, permette di seguire concerti di musica classica in location d’eccezione, quali giardini, terrazze panoramiche, salotti di abitazioni, navi da crociera, e poi tunnel della metropolitana e suite di alberghi. Tutti posti a due passi dal centro, che vanta una straordinaria densità di musei, da vedere da un punto di vista inedito. Ma la ciliegina è la serata sul Prinsengracht, il canale del Principe: le note vengono eseguite su una chiatta galleggiante e gli spettatori la seguono dalla costa o dalle imbarcazioni in acqua.

Atene

L’ACRAPOLI AL TRAMONTO
Chi ama la Grecia antica e vuole riviverla ad Atene, non può mancare la visita al tramonto all’Acropoli, situata sulla collina sacra che domina tutto l’abitato. Voluto nel V secolo da Pericle, il complesso più articolato dell’antica Grecia si raggiunge percorrendo a piedi viali immersi nella natura che fanno scorgere via via il Partenone, i propilei, gli ingressi monumentali all’area dedicata ad Atena, e poi l’Eretteo e il tempio di Atena Nike, vittoriosa. Una selva di stili, colonne, statue, gradinate, pietre, rocce, ancora più belle se baciate dal calare del sole.

Giordania

TINTE ROSSE A PETRA
Per chi cerca mete lontane, ecco tre idee di segno diverso, che promettono comunque emozioni forti. Già nell’antichità Petra, in Giordania, era considerata una delle otto meraviglie del mondo. E anche oggi è fra le destinazioni più ambite, per i palazzi maestosi scavati nella roccia e stretti fra gole profonde e pareti a strapiombo. Passaggio obbligato lungo le rotte carovaniere che dall’Asia portavano in Egitto, la città fu conquistata dai romani e dai bizantini: il monastero e il Palazzo del Tesoro, due perle, meritano la visita all’alba o al calare del sole, quando i raggi esaltano le tinte rosate, rosse e arancio delle pietre.

New York

SEX IN THE CITY DOPO IL MET
Per godersi la ‘città che non dorme mai’, New York, si può partire dal Met, il museo che conta collezioni d’arte provenienti da tutto il mondo. Il Metropolitan Museum of Art, di sera organizza concerti e letture. E dopo uno spuntino e una pausa shopping, si può scegliere fra un ampio ventaglio di proposte. Un esempio? Il tour notturno in autobus, che tocca Times Square e l’Empire State Building, per poi attraversare l’East River e arrivare a Brooklyn, con vista sul ponte. Ma ci sono anche la notte in stile Sex and the City, l’itinerario dei pub di Brooklyn, la crociera al tramonto.

Coricancha

IL SOGNO DELLA CITTÀ PERDUTA
Fa invece rivivere il sogno della Città Perduta degli Inca, Machu Picchu, in Perù. Sarà il mix fra mistero, natura, storia, leggenda, religione, ma il sito, circondato da vette maestose, continua a richiamare visitatori per la bellezza delle strutture come la residenza reale, il Tempio del sol, le piazze su livelli differenti. E a Sud dell’area urbana si snoda quella agricola, terrazzata. Fra le meraviglie del mondo, è da ammirare all’alba o al tramonto, anche per lo scenario naturale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Saper vivere Argomenti: , , Data: 09-07-2017 09:00 AM


Lascia un Commento

*