Il Morgan furioso

Il leader dei Bluvertigo ha lasciato Amici dopo l'ennesimo litigio e tante polemiche. Non è la prima volta che accade: il cantante non è certo uno che le manda a dire. Ecco i precedenti.

morgan_980x571La storia di ripete. Nessuno se lo aspettava (perché Queen Mary non sbaglia mai) ma Morgan, giudice dell’edizione 2017 di Amici, ha lasciato il programma. Dopo l’ennesimo litigio. Nell’annunciare la fine della collaborazione col cantante, la De Filippi ha parlato di «fallimento personale» e, con la sua solita diplomazia, ha cercato di mantenere i toni bassi («considero Morgan un artista a tutti gli effetti, un uomo pieno di cultura, pieno di ironia e di doppifondi, di conoscenza e di esperienza»). A rialzarli ci ha pensato il rocker, che con un post su Facebook ha chiarito il suo punto di vista con argomenti nettamente diversi. E probabilmente più sinceri: «Io credo nella qualità, nella cultura e nella comunicazione sana e intelligente, nell’arte e nel servizio pubblico, nell’istruzione. Loro nella televisione spicciola, nel mercato, nel denaro, nel mantenere bue il popolo e ben salde le poltrone», ha scritto, provocando la reazione di Elisa, coach della squadra blu. «Non sono imprigionata né schiava del sistema televisivo», ha scritto la cantante sul social di Zuckerberg. E ha aggiunto: «Sono fiera di far parte della cultura di massa, del popolo. Di far parte del mondo del pop. Sono grata di tutte le ispirazioni e le intuizioni, dei sentimenti e delle idee che ho avuto che sono state abbastanza da far parte della vita degli altri, e non più solo della mia». A Repubblica Morgan ha poi puntualizzato che la produzione gli aveva proposto di lasciare il suo posto a Emma Marrone e farle da supporto: «Non se ne parla proprio, non distinguono nulla, non avendo cognizione musicale pensano che siamo compatibili. Pensano che sia logico vedere Emma e Morgan capitanare insieme una squadra: come vedere Almirante e Berlinguer che fanno un partito».



Non è certo la prima volta, come accennato, che Morgan crea scompiglio nelle sue partecipazioni televisive. Nel 2010 era successo un putiferio in seguito ad alcune sue dichiarazioni rilasciate a Max. Nell’intervista aveva parlato del suo rapporto con la cocaina, affermando di utilizzarla come antidepressivo. «Gli psichiatri mi hanno sempre prescritto medicine potenti, che mi facevano star male. Avercene invece di antidepressivi come la cocaina. Fa bene. E Freud la prescriveva». Parole, le sue, che avevano scatenato un vero e proprio terremoto e costretto la Rai a revocare la sua partecipazione al Festival di Sanremo al quale avrebbe dovuto partecipare con la canzone La sera. Inutili i suoi tentativi di giustificare il contenuto dell’intervista.

ELIO «IL SIGNOR NESSUNO»
Prima che finisse la storia d’amore con X Factor, i tafferugli negli studi erano stati diversi. Nel 2014 una lite furibonda con i suoi colleghi giudici e in particolare con Elio, durante l’Extra Factor, in seguito all’eliminazione di un concorrente della sua ‘scuderia’. «Siamo di fronte alla morte delle facoltà mentali dei miei compagni di merende», aveva detto. E poi, rivolgendosi ad Elio: «Lui è il signor nessuno, nel senso che gli ho chiesto: da cosa sei travestito stasera? Lui mi ha risposto: da nessuno. Mi è piaciuta molto la sua risposta, perché è difficile essere nessuno. E aggiungo che, vestirsi da nessuno, rischia di portare a non pensare». Ma anche Mika era finito sotto accusa: «Oltre ad essere vestito a quadretti, hai anche la mente a quadretti. Il cervello dov’è?». In quel caso, come in altri, il leader dei Bluvertigo lamentava ‘strani maneggi’ che avrebbero portato all’eliminazione del suo concorrente per favorirne altri.

LA RIVALITÀ CON FEDEZ
Sempre a X Factor, tra le tante, lite epica con Fedez nel 2014. Anche in quel caso l’incendio era esploso dopo l’eliminazione di uno dei gruppi della squadra di Morgan. Dopo aver rivolto il dito medio al pubblico, aveva iniziato a discutere con Fedez, che lo accusava, tra le altre cose, di essere «risucchiato dal mondo televisivo». Il rocker se l’era presa con i giudici e col programma: «Sapete perché sono qua? Se non c’ero io, essendo andati via Ventura ed Elio, restava solo Mika e il programma non funzionava per cui ci voleva Morgan: questo è stato fatto e ma il prossimo anno arrivederci. Se c’eravate solo voi il programma non partiva».

IL DITO MEDIO AL PUBBLICO… ANZI NO
E arriviamo agli episodi più recenti. Durante una puntata del serale di Amici, le polemiche dei giovani che compongono il pubblico hanno scatenato di nuovo la sua ira: «Amici è una delle trasmissioni più intelligenti che ci siano in questo momento in televisione. Se fossimo a X Factor vi farei così (si è alzato e con entrambe le mani ha fatto dito medio, ndr). E invece siamo ad Amici (si è seduto, ndr). Il pubblico non l’ha presa bene e ha continuato a urlargli contro, invitandolo a lasciare il programma.

I «BIMBIMINKIA»
Prima di abbandonare definitivamente la trasmissione, Morgan ha fatto il bis : una ragazza lo ha interrotto mentre cercava di spiegare il motivo della scelta del brano di Freddie Mercury, These are the days of our lives. Lui si è irritato. Quando Marco Bocci, ospite in studio, gli ha fatto notare che durante le esibizioni dei bianchi ci sono sempre polemiche, Morgan ha reagito: «Quello che dici non ha senso, voi non volete l’approfondimento, vi disturba contestualizzare. Voi volete casualità. Il problema di base lo dimostra questo pubblico, sono bimbiminkia. Tutti loro vi chiamano bimbiminkia, io ve lo dico in faccia, bimbiminkia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, video Argomenti: , Data: 12-04-2017 06:30 PM


Lascia un Commento

*