Toglietegli tutto ma non la Pasqua

Nel Regno Unito (e non solo) la caccia alle uova è una tradizione amatissima dai più piccoli. Cadbury ha deciso di 'slegarla' dalla festività cristiana, scatenando la reazione della Chiesa d'Inghilterra. Ma anche della premier Theresa May.

In Italia (per ora) non è stata ‘adottata’ come è successo ad Halloween, ma chissà che non possa farlo in futuro. Di sicuro, la caccia alle uova di Pasqua è una tradizione molto amata dai bambini di Europa e America settentrionale. E che adesso, almeno nel Regno Unito, è finita al centro delle polemiche: tutta colpa di Cadbury, l’azienda che per prima ha inserito il regalo nell’uovo di cioccolato, e di National Trust, l’associazione che tutela il patrimonio culturale e naturale britannico.

VIA LA PASQUA DALLA CACCIA
Da dieci anni, Cadbury e National Trust organizzano caccia alle uova in 250 siti sparsi in Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord. Sono le attese e partecipatissime Easter Egg Trails. Giornate-evento che però, dal 2017, cambiano nome diventando Cadbury Eggs Hunts, ‘affrancandosi’ in pratica dalla ricorrenza cristiana della Pasqua. Che potrebbe risultare ‘indigesta’ a tanti potenziali clienti di altra fede. La cosa non è andata giù alla Chiesa d’Inghilterra, che ha accusato Cadbury e National Trust di voler «spazzare via la fede» dalla caccia alle uova.

L’ARCIVESCOVO E LA PREMIER
«I Cadbury erano imprenditori quaccheri. Se le persone andassero a Birmingham a visitare Cadbury World (parco divertimenti di proprietà dell’azienda, ndr), scoprirebbero quanto la fede ha influenzato il loro successo industriale», ha dichiarato al Telegraph l’arcivescovo di York John Sentamu, secondo cui cambiare nome alle Easter Egg Trails è come «sputare sulla tomba» di John Cadbury, che fondò l’azienda nel 1824. Critica anche Theresa May, che intervistata da ITV News ha detto: «Non sono solo la figlia di un pastore anglicano, ma anche un membro del National Trust. Credo che questa decisione sia assolutamente ridicola. Non so cosa avessero in mente, ma la Pasqua è molto importante, un festività celebrata da tantissime persone in tutto il mondo».

I QUACCHERI NON CELEBRANO LA PASQUA
Tutto vero, al pari dell’innegabile legame con la caccia alle uova, e di quello tra le stesse uova al cioccolato e Cadbury. Tuttavia, i quaccheri non festeggiano la Pasqua (e nemmeno Natale). A farlo notare su Twitter è stata tra gli altri Esther McConnell, discendente di John Cadbury: «Sono sicura che non si stia rivoltando nella tomba». La stessa azienda, contattata dal Telegraph, ha provato a chiudere così le polemiche: «Invitiamo le persone di ogni religione, o di nessuna, a partecipare ai nostri eventi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , , Data: 04-04-2017 01:30 PM


Lascia un Commento

*