Il sesso vende. Sarà vero?

Eckhaus Latta ha realizzato una campagna con modelli fotografati mentre consumano un vero rapporto. La trovata pubblicitaria però fa discutere nonostante le censure.

home 2DLe pose sensuali delle pubblicità vi sono sempre sembrate (giustamente) artefatte e poco credibili? Per la collezione primavera-estate 2017, il duo newyorchese Mike Eckhaus-Zoe Latta ha realizzato una campagna destinata a infrangere ogni regola, in cui il sesso non è solo realistico, ma reale. Ovvero, con i modelli fotografati nel bel mezzo di un rapporto.

UNA LUNGA GENESI
La campagna pubblicitaria di Eckhaus Latta è stata ispirata da un lavoro della fotografa tedesco-coreana Heji Shin, che qualche anno fa ha realizzato con la stessa modalità un libro fotografico di educazione sessuale, destinato agli adolescenti. Coinvolta proprio Shin nel progetto, la genesi della campagna è stata lo stesso molto lunga (circa sei mesi), viste le difficoltà a trovare modelli disposti a farsi immortalare in un momento così intimo.

latta2IL SITO IN CRASH
«Per noi è stato molto importante pensare al sesso come a qualcosa di naturale e non prefabbricato, esagerato o argomento tabù», ha spiegato Eckhaus. «Volevamo giocare con i principi della pubblicità. Ma doveva essere qualcosa di autentico con persone reali. Se il sesso fosse stato simulato avremmo perso il senso di tutto», ha aggiunto Latta. Il duo di stilisti ha sottolineato il messaggio «positivo nei confronti del sesso, del corpo e della sessualità» della campagna, nonostante le inevitabili polemiche scattate nel momento in cui hanno caricato le foto sul loro sito ufficiale (subito andato in crash) e su Instagram. Immagini tra l’altro pixellate nei punti ‘caldi’ e pubblicate taggando solo i modelli che lo avevano richiesto. A breve, le foto della campagna arriveranno anche sulle pagine dei magazine: «Non so se il sesso vende davvero. Ma di sicuro si fa guardare», ha scherzato Latta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , , Data: 31-03-2017 06:40 PM


Lascia un Commento

*