È tornata per restare

di Paola Medori
Dopo 10 anni di assenza, Roberta Capua ha deciso di rilanciarsi in una nuova avventura televisiva: Celebrity MasterChef, in arrivo il 16 marzo. L'abbiamo intervistata.

roberta capuaEx Miss Italia, conduttrice e adesso anche aspirante cuoca. Dopo 10 anni di lontananza dalla televisione, Roberta Capua, classe 1968, torna dietro lo schermo buttandosi a copofitto in un’inedita, entusiasmante, avventura. Sarà, infatti, tra le 12 celebrità, appassionate di cucina, protagoniste di Celebrity MasterChef, lo spin-off del cooking show più amato della tivù in onda su Sky Uno ogni giovedì in prima serata. Tanti concorrenti, un solo vincitore: chi, tra i candidati, merita di conquistare il titolo del vip più bravo ai fornelli? Capua, a suo modo, parte ‘avvantaggiata’: da buona napoletana l’amore per la tavola appartiene al suo DNA. «Il bello della cucina è nella convivialità e nel dare piacere agli altri con il cibo», confessa. A colpi di mattarello è pronta a sfidare i concorrenti Vip aspiranti MasterChef, ma più di tutti teme gli spietati commenti dei giudici. «Joe Bastianich ha la lingua più tagliente e usa parole e toni molti forti». Anche se il giudizio che più la spaventa è quello di Antonino Cannavacciuolo, «perché è uno chef della mia terra e mi piacerebbe piacergli».

DOMANDA: Perché ha accettato questa nuova sfida professionale?
RISPOSTA: Prima di tutto sono innamorata del programma che ho seguito sin dalla prima edizione. Guardo anche le versioni internazionali. Poi sono un’appassionata di cucina e l’idea di mettermi in gioco, cercando di dimostrare le mie abilità, mi diverte molto.
D: Vediamo se ha studiato. Chi ha vinto l’ultima edizione? 
R: Valerio.
D: Tifava per lui?
R: Assolutamente si. Era una spanna sopra gli altri, anche considerando la giovane età. È certamente un talento naturale che se ben indirizzato potrebbe diventare veramente un nome.
D: Alla faccia degli italiani ‘bamboccioni’.
R: Appunto. È un ragazzo di 18 anni che ha grinta e un’incredibile voglia di emergere. Ma soprattutto ha un grande amore per la cucina. È fondamentale. Quando un giovane coltiva una passione e ha il sacro fuoco per qualcosa, alla fine riesce ad emergere. E non si annoia mai.
D: Quali sono le differenza nelle prove rispetto alla versione tradizionale del format?
R: Nessuna. Il programma è identico. Ci sono le Mystery Box, l’Invention Test, il Pressure Test e le prove in esterna. Insomma, le stesse sorprese e le stesse difficoltà. I giudici non ci hanno fatto nessuno sconto.
D: Quindi avete sudato veramente?
R: Vedrete come ci hanno strapazzato.
D: Chi teme di tra i concorrenti?
R: Uno forte tra i concorrenti è Alex Britti. Cucina molto bene, soprattutto la carne.
D: Qual è il suo piatto forte, invece?
R: Personalmente amo preparare piatti di pesce con dentro tutti i sapori della mia terra. Uso il pomodoro e il basilico. Cucino crostacei, molluschi e tutti i tipi di pesce ma sono meno ferrata sulla carne. Se poi devo scegliere il mio cavallo di battaglia direi gli spaghetti al nero di seppia con rana pescatrice. Ma sono forte anche sui risotti al pomodoro, cotti dentro il sugo in modo che rilasciando l’amido si formi una cremina. Sono veramente buoni.
D: Ai fornelli lei è più per la tradizione o l’improvvisazione creativa?
R: Bisogna partire da una base della tradizione e da un ingrediente principale che ben si conosce e si maneggia, poi si possono fare anche dei voli pindarici e provare. È facile dire metto il cardamomo o lo zenzero però poi ci vuole la costanza nell’usare queste spezie e imparare a conoscerle. La stranezza a tutti i costi non paga, a meno che uno non è proprio bravo.
D: Ha mai conquistato qualcuno prendendolo per la gola?
R: In verità no perché mio marito cucina meglio di me. La cucina è una passione che ci accomuna, quindi stiamo ai fornelli insieme: prepariamo e sperimentiamo. Siamo una squadra.
D: Sognando a occhi aperti con quale chef stellato vorrebbe cucinare?
R: Tolti i giudici che sono tutti eccezionali sicuramente con Heinz Beck.
D: Dopo 10 anni è tornata in tv, le è mancata?
R: In realtà sono stata molto indaffarata. Ho cresciuto mio figlio Leonardo (nato nel 2008, ndr) e mi sono dedicata a lui. Non ho avuto il tempo per i rimpianti. Torno gasata con un programma che mi diverte in una situazione diversa dal solito.
D: Quindi è stata una sua scelta quella di allontanarsi dai riflettori.
R: Dopo Buona Domenica sono rimasta incinta e volevo crescerlo a modo mio: non avevo voglia di delegare a qualcun altro la sua educazione. Semplicemente ho scelto di fare la mamma e non me ne sono mai pentita. Ho comunque continuato a lavorare nel mondo dello spettacolo ma con tempi molto, molto ridotti.
D: Se le proponessero oggi un programma tutto suo?
R: Assolutamente si, ormai mio figlio ha nove anni e non ha più bisogno della mia presenza costante come quando era più piccolo.
D: C’è qualcosa che bolle in pentola dopo Celebrity MasterChef?
R: Per adesso non ci sono stati contatti per ritornare in tivù, ma se qualcuno si accorgesse di questo piccolo talento in cucina magari potrebbe offrirmi un programma che a che fare con i fornelli e le ricette. Spero che in questo senso Masterchef mi porti fortuna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , Data: 16-03-2017 07:12 PM


Lascia un Commento

*