Là dove la baby-eutanasia è possibile

Il caso della piccola Marwa, nata da 15 mesi, divide la Francia: c'è chi vorrebbe lasciarla morire e chi invece tenerla in vita. In Europa, sono solo due i Paesi in cui la 'morte serena' è possibile anche per i bambini.

eutanasia2Il caso di Marwa Bouchenafa, la bambina di 15 mesi mantenuta in vita artificialmente in un ospedale di Marsiglia, crea polemica in Francia. E la divide. Per la piccola, colpita da una gravissima infezione che le ha provocato problemi neurologici «gravi e definitivi», secondo i medici non c’è più nulla da fare: non potrà mai avere una vita normale, sarà costretta a ‘sopravvivere’ in un letto, attaccata alle macchine. Per questo motivo i dottori vorrebbero «staccare la spina». A opporsi duramente, i genitori della bambina, alla quale si sono uniti migliaia di francesi che hanno aderito alla petizione Jamais sans Marwa (mai senza Marwa). Il caso è arrivato al Consiglio di Stato, che si è riunito a porte chiuse il 2 marzo.

IN BELGIO L’EUTANASIA È LEGALE A TUTTE LE ETÀ
Il primo caso al mondo di eutanasia su minore malato terminale si è verificato in Belgio a settembre 2016. Il ragazzo aveva 17 anni e l’intervento era stato possibile grazie a una norma approvata nel 2014. O meglio, grazie alla modifica ed estensione ai minori – senza limiti di età – della legge, già esistente, che autorizza l’eutanasia per gli adulti (da settembre 2002). A niente erano servite le numerose polemiche sollevate dalla Chiesa cattolica: «Questa legge apre le porte all’estensione agli handicappati, ai dementi, ai malati mentali e magari anche quelli che sono stanchi di vivere», avevano scritto i vescovi. «Qualsiasi ragione umana basta per capire che si tratta di puro e semplice egoismo unito a violenza. Qualche anno fa le vittime privilegiate erano l’embrione o il morente, oggi si vanno concentrando sui bambini. È una forma di crudeltà che si sta ampliando», aveva detto all’Adnkronos il presidente emerito della Pontificia accademia per la vita, monsignor Elio Sgreccia.

IL CASO OLANDESE
Oltre al Belgio, in Europa l’eutanasia è legale per i minorenni anche in Olanda, ma solo per i neonati e per chi ha già compiuto 12 anni. L’Olanda, tra l’altro, è stato il primo Stato al mondo a permettere l’eutanasia e il suicidio assistito, con una legge entrata in vigore nel 2001. Nel giugno 2015 l’associazione dei pediatri del Paese ha chiesto di rimuovere il limite dei 12 anni, ma ancora non c’è stata nessuna modifica in questo senso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , , , Data: 02-03-2017 07:50 PM


Lascia un Commento

*