Le età del sesso

A ciascun decennio, la propria intimità. Perché, per ogni periodo, tra le lenzuola ci sono pro e contro. Dai 20 ai 50 anni, i consigli per una vita erotica sempre al top e soddisfacente.

Relationship with passionate affectionL’amore non ha età, il sesso un po’ sì. Perché tra le lenzuola avere 25 o 55 anni fa la differenza, eccome. Passando da un decennio all’altro, la bilancia pende sempre un po’ più a favore dell’esperienza e un po’ meno della prestanza fisica, ma se si è in grado di sfruttare adeguatamente le qualità legate all’età, il risultato sarà sempre lo stesso: del sesso fantastico. Ne è convinta la dottoressa Pam Spurr, che per il Sun ha stilato una miniguida in quattro punti dove suggerisce come comportarsi tra le lenzuola (o altrove) a seconda che abbiate 20, 30, 40 o 50 anni.

A 20 ANNI
Nel decennio dei vent’anni avete le forze e le energie della giovinezza dalla vostra, oltre a una flessibilità che col tempo sparirà man mano. Il consiglio è semplice: approfittatene! Potete fare sesso ovunque, sul pavimento, sul cofano dell’auto, sui fornelli (spenti) della cucina, sfidando le leggi della fisica, del corpo umano e della gravità. Il tutto senza svegliarvi col mal di schiena il mattino dopo. Il contro di questo decennio è che probabilmente non siete ancora in grado di gestire qualche piccola defaillance, specie quando avete bevuto un po’ troppo e l’alcol inibisce l’erezione di lui. Non lasciate che l’ansia prevalga, piuttosto imparate a sussurrarvi porcherie all’orecchio per recuperare la situazione.

A 30 ANNI
Entrati nei 30, si entra nel regno della sperimentazione. Il semplice rapporto sessuale diventa una base su cui far valere le potenzialità di tanti sex toys o comunque variazioni sul tema. Dal fare sesso bendati alle classiche manette, i sexy shop diverranno i vostri migliori amici. E, chissà, magari scoprirete anche una spiccata inclinazione per qualche feticismo particolare. D’altro canto, ormai siete adulti: lavorate e magari avete anche messo su famiglia. Tra impegni in ufficio e figli da accudire, potreste avere delle difficoltà a soddisfare quelle vampate di desiderio improvvise che qualche anno prima vi avrebbero fatto volare via i vestiti in un battibaleno. Inoltre, quando ha voglia uno non potrebbe avere voglia l’altro partner, e viceversa: trovare una quadra è essenziale. Anche, magari, indulgendo in qualche gioco di ruolo.

A 40 ANNI
Il 40enne medio, uomo o donna che sia, deve fare i conti con un complessivo calo di ‘tenuta strutturale’, chiamiamola così. La sodezza delle carni viene meno, ma in vent’anni circa di attività sessuale dovreste aver imparato che la perfezione fisica non ha nulla a che vedere con la qualità del sesso. E, paradossalmente, ora che siete dei veri esperti vi ritroverete a praticare sempre più spesso la vostra posizione preferita, con minime variazioni. Se avete un partner, avrete raggiunto ormai un’intesa che vi rende affini e complici come non mai. D’altro canto siete più vulnerabili a dolorini e doloretti. E i prodromi di andropausa e menopausa cominciano a farsi sentire. Rimediate conducendo una vita quanto più salutare possibile. E riassicurandovi l’un l’altro con il vostro partner.

A 50 ANNI
Arrivano i 50: i divorzi aumentano (e anche il tasso di malattie sessualmente trasmissibili). Le dinamiche della coppia cambiano molto, soprattutto perché i figli ormai potrebbero essere non più presenti in casa. Il sesso è meno focoso e più tenero, e ha il vantaggio di rafforzare il legame affettivo-amoroso. Gli ormoni si fanno sentire di meno; tutto diventa più ‘coscienzioso’ e mentale. C’è più tempo per ritagliarsi dei romantici weekend fuori casa. Gli anni precedenti, però, potrebbero avere lasciato il segno: mutui, figli, problemi lavorativi spesso mettono a dura prova il legame sentimentale di una coppia. E magari si può anche pensare di volgere le proprie attenzioni altrove. È questo il momento in cui tornare a coltivare l’arte del romanticismo, per riscoprire le qualità del partner che nel frattempo vi siete dimenticati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: Data: 15-02-2017 10:32 AM


Lascia un Commento

*