Un braccialetto contro lo stalking

Per evitare di subire nuove molestie da parte dell'ex marito, una donna ha accettato di indossare un dispositivo che lancia un allarme alle forze dell'ordine non appena l'uomo si avvicina più del dovuto.

stalkingPer allontanare la paura di essere (nuovamente) molestata dall’ex marito, accusato di stalking, una donna ha accettato di mettere al polso un braccialetto elettronico simile a quello, appunto, imposto all’ex (per controllarne i movimenti) dopo l’ultima aggressione nei confronti della donna. Il dispositivo, riporta il Corriere del Veneto, lancia un allarme nella sala operativa delle forze dell’ordine non appena il ‘gemello’ si avvicina a meno di 250 metri. Il caso, tra i primi in Italia, vede imputato un imbianchino di 48 anni

L’ULTIMA AGGRESSIONE
L’ennesima aggressione risale a luglio; l’uomo è stato arrestato ma dopo qualche mese ha ottenuto gli arresti domiciliari con il divieto di avvicinarsi alla moglie e di provare a comunicare con lei con qualunque mezzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: Data: 24-01-2017 07:43 PM


2 risposte a “Un braccialetto contro lo stalking”

  1. cristina scrive:

    lo stalking è un comportamento grave molto grave molestie aggressioni e questo bracciale è l’unico mezzo a disposizione che non risolve niente. sono stata vittima di stalking ex marito impunito, unico modo è andarsene altrove. la legge non è in grado di tutelare chiunque sia stata vittima di stalking. chi pratica stalking non può vivere liberamente come gli altri ma deve stare in strutture specifiche (uomo o donna che sia), lo rifarà sempre.

Lascia un Commento

*