La madrina delle stragi?

Il destino ignoto della narcotrafficante Leticia Rodriguez Lara potrebbe essere stato la causa scatenante degli omicidi che stanno insanguinando lo Yucatan. Scopriamo chi è.

leticia rodriguez laraPotrebbe esserci un equivoco dietro i fatti criminosi che nelle prime settimane del 2017 hanno insanguinato la regione messicana dello Yucatan. Prima i cinque morti di Playa del Carmen, tra cui in italiano, poi la sparatoria di Cancun con quattro morti, che ha preso di mira gli uffici della magistratura e la sede della polizia. Stando alle ultime ricostruzioni, infatti, gli attacchi sarebbero stati una rappresaglia per vendicare la supposta cattura di Leticia Rodriguez Lara, boss del narcotraffico. Una notizia che, però, potrebbe essere priva di fondamento: la voce della cattura di Donna Lety, infatti, è stata smentita.

IMPLACABILE
Nel mondo del narcotraffico messicano, Leticia e il suo gruppo sono noti come L 40 e si sono fatti strada negli ultimi anni con l’unico metodo possibile: una violenza brutale e spietata, usata per intimidire prima commercianti e cittadini che non volevano piegarsi alle sue estorsioni, e poi per combattere i rivali.

DALLA POLIZIA AI NARCOS
Gli esordi di Donna Lety, però, l’hanno vista arruolata prima nelle forze dell’ordine. Dopo qualche anno, le sirene del denaro e del potere devono averla convinta a cambiare casacca e passare dalla parte dei criminali. Prima si è associata al cartello del Sinaloa, tra i più potenti del Messico, e poi ha cominciato a ritagliarsi uno spazio di indipendenza, puntando alla plaza dell’area turistica dello Yucatan.

SCONTRO PER IL POTERE
La sua ascesa, ovviamente, ha alterato gli equilibri di potere dando vita a una serie di sanguinosi scontri per il controllo del territorio. I fatti di sangue recenti sarebbero legati proprio a questa faida che potrebbe trascinarsi a lungo. Leticia Rodriguez Lara, per parte sua, può contare su un apparato di avvocati che, come riporta il Corriere della Sera, l’hanno già tirata fuori di prigione una volta. Ma sul presente (e sul futuro) della donna, in questi giorni c’è solo tanta incertezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , Data: 19-01-2017 01:16 PM


Lascia un Commento

*