Ciclo e sport: facciamo chiarezza

Federica Pellegrini ha svelato la causa della sua cattiva prestazione a Rio 2016. Il professor Luigi De Luigi ci spiega come le mestruazioni influiscono sull'attività agonistica. E come le atlete vi pongono rimedio.

SWIMMING-OLY-2016-RIOIl mancato podio di Federica Pellegrini è stata una delle delusioni più cocenti dei giochi olimpici di Rio 2016. A circa cinque mesi di distanza, la più forte nuotatrice italiana di sempre sembra aver trovato una spiegazione per quella débâcle: «la causa è stata la vicinanza al ciclo. L’ho calcolato malissimo, e mi sono trovata a gareggiare nel momento per me peggiore fisicamente: mi sentivo come su un’altalena, con cali e stanchezze repentine».

MOTIVAZIONE PLAUSIBILE
L’ha dichiarato la stessa Pellegrini in un’intervista al Corriere della Sera. Effettivamente, la possibilità che il ciclo inteferisca con le performance sportive non è affatto remota. Ce lo conferma Luigi De Luigi, professore di endocrinologia presso l’Università degli studi di Roma ‘Foro Italico’: «Le mestruazioni possono danneggiare le prestazioni, ma ovviamente molto dipende dal soggetto. Ci sono donne che a malapena se ne accorgono». In altri casi, come le donne ben sanno, il ciclo può causare «sbalzi di umore, modifiche del peso corporeo. Tutta una serie di alterazioni che hanno una possibile influenza tanto nella vita quotidiana quanto in quella agonistica».

IMPORTANTE L’AFFIATAMENTO COL TEAM
Non tutte le atlete, però, sono coinvolte: «Se parliamo di sportive di alto livello, spesso sottoposte a carichi intensi di allenamento, non sono rari i casi in cui si verifica l’amenorrea. In altri termini, le mestruazioni scompaiono». Se questo non succede, però, è possibile regolare il ciclo in base al calendario delle gare, che di norma viene diffuso con mesi di anticipo: «Programmare le mestruazioni si può, con la pillola anticoncezionale. Ma per calcolare bene i tempi, è importante l’affiatamento tra l’atleta e il team che la segue».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , Data: 16-01-2017 06:46 PM


Lascia un Commento

*