Una nuova speranza contro il cancro al seno?

Un team di ricercatori del Moffitt Cancer Center ha sviluppato un vaccino che aiuta il sistema immunitario ad attaccare la proteina HER2. Testato su 54 pazienti, si è rivelato efficace nell'80% dei casi.

ricerca medicaIl nemico numero uno di molte donne potrebbe avere i giorni contati. Quella proteina HER2 che numerosi studi hanno identificato tra alcune delle possibili cause del cancro al seno, potrebbe essere definitivamente sconfitta. Merito di un vaccino che, in una sperimentazione che ha coinvolto 54 pazienti, ha visto 13 di queste assistere alla regressione allo stato iniziale della malattia.

EFFICACE NELL’80% DEI CASI
A sviluppare il vaccino sono stati i ricercatori del Moffitt Cancer Center. Il rimedio funziona come una specie di aiuto nei confronti del sistema immunitario, che così può più facilmente riconoscere il gene HER2 e attaccarlo. Va ricordato, infatti, che nel 25% di tutti i tumori al seno il gene HER2 è sovraespresso, cosa che lo rende tra i principali indiziati. Il vaccino sviluppato dal team di ricercatori è stato somministrato alle pazienti per sei settimane, e si è rivelato efficace nel’80% dei casi.

POCHI EFFETTI COLLATERALI
Non solo: in ben 13 pazienti, la risposta è stata completa, al punto che all’interno di alcuni campioni chirurgici la malattia non era più rilevabile. Le donne affette da carcinoma duttale hanno mostrato una risposta migliore. Gli effetti collaterali più comuni (e facilmente tollerabili) sono stati affaticamento e brividi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: Data: 04-01-2017 04:54 PM


Lascia un Commento

*