Ma come vi siete vestite?

di Enrico Matzeu
Madonna e Niki Minaj al Met Gala, Anna Kendrick alla prima di Trolls, Giulia Salemi quasi nuda a Venezia. E tanti altri scivoloni: ecco gli outfit peggiori del 2016.

Il 2016 è stato un anno di grandi cambiamenti e svolte politiche, da Brexit all’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti, ma anche di morti eccellenti e inaspettate, da David Bowie a George Michael, passando per Prince. Siamo sicuri però che verrà ricordato anche per i terribili scivoloni di stile che le star hanno commesso sui red carpet di tutto il mondo: se è vero che gli stilisti fanno a gara per vestire le celebrità alle prime dei film e ai grandi eventi, di sicuro molti di loro si sono pentiti, una volta visti i risultati. LetteraDonna ha scelto gli outfit peggiori del 2016.

IL NUDO NON PERDONA
Più per come si sono vestite, alcune di loro hanno fatto scalpore (se non orrore) per quanto erano svestite. Su tutte la regina incontrastata del pop, Madonna, che per il celebre Met Ball di maggio ha scelto un look in pizzo con seno e natiche scoperte. Forse un po’ troppo per una quasi sessantenne. Allo stesso evento, Niki Minaj alle trasparenze ha aggiunto una serie di cinghie in strass che la fasciavano come un salame. Too much! Lo stesso vale per Amber Rose che, già nota per mostrare le sue generose curve in tutte le salse, si è presentata con (solamente) un body in pizzo nero e un paio di stivali cuissardes. Come lei anche Mariah Carey, che ha pensato bene di aggiungere all’outfit anche un paio di autoreggenti e un giubbino in pelle, che ha attutito, anche se di poco, l’imbarazzo. Trasparenze à go go anche per Kim Kardashan, che agli Mtv European MUsic Awards di agosto ha indossato un minidress con la spalla scesa e il seno molto molto scoperto. Sempre in tema di nudo, come non ricordare l’outfit trash sfoggiato a Venezia da Giulia Salemi e Dayane Mello?

INCUBI DI VELLUTO
Il velluto è uno dei trend di stagione più diffusi e apprezzati, scelto dagli stilisti per abiti e accessori, peccato che alcune l’abbiano trasformato in un vero e proprio incubo. Se si sceglie il colore, la fantasia o il taglio sbagliato, infatti, anche il tessuto migliore può sembrare uno straccetto da pochi soldi. Il vestitino di velluto blu in stile impero che ha indossato Anna Kendrick alla prima del film Trolls a Los Angeles, ad esempio, fa acqua da tutte le parti. Per non parlare del tailleur pantalone scelto da Chloë Grace Moretz, con una fantasia così retrò da somigliare alla carta da parati. Interessante il tentativo di Iggy Azalea di dare spazio al pantalone a palazzo in velluto, peccato che il suo modello color senape stia malissimo con il top Anni ’90. Orrori da Guerra Fredda.

LOOK (TROPPO) MASCHILI
Anche il look maschile, detto anche alla garçonne, è uno stile che ultimamente piace molto e si avvicina al gusto genderless che molti creativi propongono da qualche collezione. Peccato però che per poterlo portare bisogna essere adatte e, soprattutto, saper dosare i capi in modo giusto. Questo per non sembrare goffe come Jill Soloway, che ha abbinato un pantalone troppo largo a delle sneakers altissime. In questo errore è caduta anche Salma Hayek, che di solito rientra nelle classifiche delle donne più eleganti e raffinate, ma che in una delle tante première alle quali è stata invitata si è invece presentata con un outfit maschile che la faceva sembrare un capostazione, nonostante fosse tutta griffata Gucci. Sembrava travestita da torero invece la cantante Kesha, che hai Billbord Music Awards ha vestito un completo viola con ricami dorati. Eccessiva e sproporzionata.

ESAGERAZIONI DI STILE
Ci sono poi quelle star che vogliono esagerare, spesso consapevolmente, per attirare su di sé flash e commenti, facendo venire però il mal di stomaco ai paladini del buon gusto. In questo lungo 2016 ci ha pensato, ad esempio, Erykah Badu, con un ampio abito in taffetà verde acido con così tante balze da coprirle persino la testa. Ha esagerato invece con il concetto di zampa d’elefante Elise Neal ai Train Soul Music Awards, con un abito-tuta bianco dai pantaloni a strascico. Fuori luogo anche il look di Juliette Lewis, che a un red carpet ha scelto di camuffarsi da strega di Biancaneve con un ingombrante vestito nero e bianco dalle maniche esose. Insomma, si salvi chi può!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, foto, Gallery, persone, Protagonisti Argomenti: , , , Data: 30-12-2016 06:40 PM


Lascia un Commento

*