Anche i più grandi scrivono la letterina

Un paiolo in rame per polenta con mescolatore per una 30enne pigra, uno zerbino di Star Wars per un nerd, una mannaia professionale per una coppia di food addicted. Sono solo alcune delle richieste pubblicate da Magic Blitzen e rivolte a Babbo Natale.

LetteraDonna ha già dato ai suoi lettori i consigli per un regalo di Natale perfetto per lui, lei e i ‘cuccioli‘ di casa. Ha anche suggerito quali sono i ‘pacchi‘ da non rifilare assolutamente ad un uomo. Per avere qualche suggerimento in più, c’è Magic Blitzen, sito che prende il nome da una delle nove renne volanti di Babbo Natale e che pubblica (oltre a molto altro) insolite letterine di adulti italiani.

LA PIGRA INCALLITA
«Caro Babbo Natale, come stai? Scusami per il lungo silenzio, ma ne converrai: scriverti è impegnativo. E io sono sempre così stanca! E il divano è così invitante e subdolo che mi attrae a sé. Sempre. Detto tra noi, credo mi abbia fatto un qualche strano incantesimo… mah! E così, soprattutto con questo freddo, mi ritrovo spesso e volentieri nella posizione del 4 di bastoni… e lì resto!». Martina, 30 anni, chiede poi a Babbo Natale un cofanetto di Friends, una ciambella termica con noccioli di ciliegia, un maglione, un robot aspirapolvere e un paiolo in rame per polenta con mescolatore.

BIANCO NATALE
Gaia vorrebbe semplicemente un Natale tradizionale, in bianco: «Basta la neve. Quella che scende all’improvviso, leggera e densa, croccante, bianchissima. Quella che luccica sul davanzale e copre tutto […] Voglio la neve perché niente come la neve sa avvolgere le cose, niente come la neve rende morbido il cuore. Io voglio la neve perché regala un volto nuovo alle solite cose, un volto di nuvole, come quelle che si vedono dal finestrino dell’aereo e si vorrebbero toccare. Voglio che scenda e basta, placando ogni rumore».

REGALI DA NERD
«Caro Babbo Natale, oramai mi conosci […] Ma visto che la mia fidanzata si lamenta per il numero di videogames che ho accumulato e per le numerose sere passate a cercare di superare un maledetto livello… quest’anno ti chiedo solo favolosi, innocui, irripetibili gadgets». Quali? Una sveglia di Batman, uno zerbino di Star Wars, il Monopoli di The Walking Dead, un peluche di Grumpy Cat e una chiavetta Usb di Iron Man.

ANNA LA GATTARA
«Caro Babbo Natale, è passato un altro anno di feste, cene con amici, primi appuntamenti, catastrofi su Tinder e gatti. Siamo arrivati a tre, perché Ulisse, il più piccolo, era troppo peloso per essere lasciato in quella pozza di fango e me lo sono portato a casa. Vorrei che fosse un dolce Natale questo che arriva». Sì, ma con dei regali come un paio di stivali per avere sempre i piedi al caldo, un biglietto a/r per Londra, per andare a trovare le amiche, i dvd della prima stagione di Grey’s Anatomy e, per finire in bellezza, Il libro dei gatti immaginari.

CUCINA CHE PASSIONE
«Caro Babbo Natale, questa lettera la scriviamo in due. Abbiamo ormai 40 anni suonati, ma eccoci a prepararci al Natale come quando eravamo bambini. Non ci perdiamo una puntata di MasterchefCucine da IncuboUnti e bisunti e Bake Off. La nostra libreria pullula di libri di cucina, dalle ricette tradizionali alle preparazioni asiatiche». Questi due food addicted, non paghi, vogliono continuare a coltivare insieme la loro grande passione. E per questo chiedono una mannaia cinese, un kit di degustazione per la birra, un corso per imparare a fare le torte, un manuale di mixologia e una guida dei migliori alberghi e ristoranti d’Italia.

RELAX PER LA MAMMA
Erano anni che non scriveva a Babbo Natale e nel frattempo Stella si è sposata, ha avuto tre figli ed ha fatto carriera: «Continuo ad adorare le barbie e le tende da indiano, ma sono richieste che troverai nella letterina di Giulia, la mia bimba più grande. Questa lettera invece, è tutta per me che vorrei che questo Natale contenesse un kit di sopravvivenza allo stress e al nervosismo di tutti, che mi portasse una pausa rigenerante per affrontare con una carica ancora maggiore capricci, pannolini, pappe, cause, compiti a casa e gelati spalmati sul divano». Cosa chiede a Santa Claus? Tra i regali indicati ci sono una giornata alle terme di Saturnia, un abbonamento ad una rivista di cucina e il libro L’arte della quiete. Come viaggiare stando fermi. Per un 25 dicembre (e oltre) all’insegna del relax.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , Data: 21-12-2016 07:49 PM


Lascia un Commento

*