«I miei abiti sono troppo costosi per Melania»

di Giusy Gullo
Tom Ford non ha alcuna intenzione di offrire il suo lavoro alla nuova first lady, come a nessun'altra. Secondo lo stilista la moglie del presidente dovrebbe rappresentare tutti, e quindi indossare vestiti meno cari.

tom ford melania trumpL’elezione di Donald Trump alle presidenziali americane ha creato parecchio subbuglio. E non solo nel mondo della politica. Anche il fashion system si è subito ‘schierato’. Sophie Theallet, che per otto anni ha vestito Michelle Obama, ha persino scritto una lettera aperta ai suoi colleghi per invitarli, vista la retorica razzista e sessista del neoeletto, a non disegnare abiti per la nuova first lady, Melania Trump. L’appello, però, non aveva trovato grande condivisione . Diane von Fürstenberg, presidente della Council of Fashion Designers of America, ha esortato gli stilisti ad «abbracciare le differenze, essere aperti di mente, essere generosi», e così anche Tommy Hilfiger, secondo il quale i designer «dovrebbero essere fieri» di vestire la signora Trump.

«NON VOGLIO VESTIRE MELANIA TRUMP»
Ora è intervenuto nella discussione anche Tom Ford. E lo ha fatto portando argomenti differenti. Durante il talk show americano The View, sul canale Abc, lo stilista texano ha affermato che non ha nessuna intenzione di vestire la moglie del nuovo presidente, perché «non rappresenta l’immagine che lui vuole dare al suo marchio».

NESSUNA RAGIONE POLITICA
Una scelta, la sua, che però non ha nulla a che fare con questioni di tipo politico. «La first lady – al di là del fatto che sono democratico e che ho votato per Hillary – non dovrebbe indossare i miei abiti», ha detto. Il motivo? Sono troppo cari: «Penso che per meglio rappresentare tutti una first lady non dovrebbe mettersi addosso vestiti così costosi».

ANCHE CON MICHELLE
Lo stilista, d’altronde, ha offerto il suo lavoro a Michelle Obama soltanto una volta, in occasione di una cena con la regina d’Inghilterra a Buckingham Palace. Quella fu una circostanza che aveva ritenuto «appropriata», e per lui «fu un onore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, Top news Argomenti: , Data: 01-12-2016 07:28 PM


Lascia un Commento

*