La violenza in uno scatto

Una giovane makeup artist di 21 anni ha voluto raccontare la sua esperienza di abusi. Lo ha fatto con un progetto fotografico in cui spiega che le botte non possono mai essere considerate amore.

Malika«Ho amato quella persona molto. A un certo punto anche più di me stessa. È questa la cosa che mi ha portato a sbagliare». Inizia così il racconto di Malika a BuzzFeed. Una storia che si interseca in quella che è la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. «Solo col tempo ho capito che dobbiamo liberarci della persona che crediamo di amare quando questa ci fa del male. Che sia fisico o psicologico poco importa, sempre dolore è», ha aggiunto. E stando con quell’uomo che l’ha maltrattata per anni Malika ha perso molto: «La parte peggiore di quella relazione era l’abuso mentale che stavo subendo. Un abuso che mi ha allontanato dalla società civile e da tutte le persone che conoscevo». Un’esperienza orribile e che ora questa 21enne makeup artist vuole raccontare al mondo attraverso un personale progetto fotografico. «La violenza domestica è un problema serio e nessuno deve sentirsi minacciato da una persona che dichiara di amarti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, foto, Gallery, persone Argomenti: Data: 25-11-2016 03:25 PM


Lascia un Commento

*