Niente vaccino, niente nido

L'Emilia Romagna approva il progetto di legge: potranno accedere agli asili solo i bambini regolarmente sottoposti all'immunizzazione. Il Movimento 5 Stelle vota contro.

vaccino bambini obbligatorioLa battaglia contro gli anti-vaccinisti riparte dalle regioni. Emilia-Romagna in testa: la giunta regionale, infatti, ha approvato un progetto di legge che prevede l’obbligo di vaccino per i bambini che vogliono frequentare gli asili nido. «Una legge a tutela della salute pubblica», ha spiegato il presidente della Regione Stefano Bonaccini, ricordando come un minor numero di vaccinati mette a rischio quei bambini immunodepressi o che non possono accedere ai medicinali.

PRESERVARE  L’IMMUNITÀ DI GREGGE
La proposta non è stata approvata all’unanimità: la Lega si è astenuta, il Movimento 5 Stelle ha votato contro. La normativa vigente prevede che i bambini siano stati vaccinati per l’antipolio, l’antidifterica, l’antitetanica e l’antiepatite B. Il provvedimento si è reso necessario, come spiega Bonaccini, perché la copertura è scesa sotto la soglia di sicurezza del 95%: «I genitori hanno cambiato atteggiamento verso le vaccinazioni pediatriche, soprattutto per via di informazioni non corrette e prive di basi scientifiche che vengono diffuse in particolare online».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: Data: 22-11-2016 07:15 PM


Lascia un Commento

*