Basta discriminare le campionesse

Le atlete della Nazionale statunitense di calcio femminile sono sul piede di guerra. Le ragazze sostengono infatti di non avere gli stessi diritti degli uomini. Nonostante loro siano più vincenti dei colleghi maschi.

Canada, finale e premiazioni della Coppa del Mondo femminile FIFA 2015«Siamo pronte a fare qualsiasi cosa per ottenere una parità di diritti con i nostri colleghi uomini». A lanciare il monito è stata nientemeno che Carli Lloyd attaccante della squadra di calcio femminile degli Usa. Lo ha fatto attraverso un’intervista alla Cbs in cui ribadisce la sua volontà, oltre a quella delle compagne di squadra, di volere un trattamento egualitario da parte della Federazione statunitense. «La protesta che stiamo portando avanti ha qualcosa di storico. Questo non riguarda solo il team di calcio, ma anche le future generazioni e la società in generale», ha aggiunto la Lloyd.

DISPARITÀ DI GENERE
Non è la prima volta che la Lloyd e compagne si lamentano di come la Federazione di calcio americana adotti spesso due pesi e due misure. Nell’ultima intervista l’attaccante statunitense ha evidenziato la disparità negli stipendi e nei trattamenti durante le trasferte. «La squadra maschile viaggia sempre in business class, mentre quella femminile in economy. Questo non è giusto soprattutto perché noi vinciamo e portiamo più soldi nelle casse della Federazione rispetto ai nostri colleghi uomini».

VITTORIE IMPORTANTI
Del resto la squadra femminile dalla loro ha i risultati decisamente positivi. Soprattutto negli Anni 2000 dove hanno fatto loro un Campionato del mondo (2015), 3 Olimpiadi (2004, 2008, 2012) e 10 Algarve Cup (2000, 2003, 2004, 2005, 2007, 2008, 2010, 2011, 2013 e 2015). «Siamo i migliori al mondo, dobbiamo essere trattati come meritiamo», ha invece aggiunto Brian Morgan che proprio nel 2016 ha citato in giudizio la Federazione perché condurre la disuguaglianza. Anche gli incassi darebbero ragione alle calciatrici. Secondo Lloyd e compagne le vendite per le partite della squadra femminile del biglietto pari a cinque milioni di dollari nel 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: Data: 21-11-2016 04:02 PM


Lascia un Commento

*