Pazza per Shining

Shelley Duvall, la celebre Wendy del film diretto da Stanley Kubrick, ha recentemente dichiarato di avere seri problemi mentali. Per gli psicologi sarebbe colpa del lungometraggio tratto dal libro di Stephen King.

shelley_duvall_oggi«Wendy, sono a casa. Sono il lupo cattivo». Gli amanti di Shining conosceranno queste battute sino alla nausea. A pronunciarle era Jack Nicholson che, completamente impazzito, aveva deciso di far fuori la sua compagna e il loro bambino. Da quel film di anni ne sono passati ormai 36 e Shelley Duvall, attrice che interpretava la sventurata signora Torrance, ha recentemente confessato di essere malata. Lo ha fatto in televisione, ospite del famoso (almeno in America) Dr. Phill.

PROBLEMI MENTALI
Nel corso della trasmissione la Duvall, apparsa irriconoscibile e trasandata, ha dichiarato di avere dei seri problemi mentali e di essere in bilico tra la normalità e la pazzia. Tanto da voler vivere reclusa a Blanco (Texas) nella sua casa stracolma di ricordi dei bei tempi ormai andati. Nel corso dell’intervista ha dato evidenti segni di squilibrio mentale, annunciando che Robin Williams non è mai morto dato che lei lo ha incontrato di recente. Shelley e l’attore comico si erano conosciuti sul set Braccio di ferro dove lei interpretava Olivia. Da allora i due continuarono a frequentarsi più o meno assiduamente.

COLPA DI KUBRICK
Già nel 2009 l’attrice era salita agli onori della cronaca per alcune sue dichiarazioni sugli alieni. Da allora la malattia mentale è peggiorata rendendola paranoica e imprevedibile. In molti sostengono che la colpa sia proprio di Shining. In quei 500 giorni di riprese il regista Stanley Kubrick la mise fortemente sotto pressione. Shelley Duvalle venne infatti isolata dal resto del cast e degli operatori e tenuta all’oscuro di tutto perché le sue grida e le smorfie di terrore fossero il più reali possibile. Gli psicologi ritengono che la donna abbia superato i suoi limiti senza mai più riprendersi del tutto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Protagonisti Argomenti: Data: 17-11-2016 05:09 PM


Lascia un Commento

*