Se il dizionario è sessista

Il Merriam-Webster è finito nell'occhio del ciclone per una frase in cui intendeva che non tutti i lavori fossero alla portata delle donne e della loro femminilità.

dizionario«È riuscita a diventare Ceo senza dover sacrificare la sua f.». Questa la definizione che il sito Merriam-Webster dà alla parola femminilità. Mai frase fu meno azzeccata. Soprattutto perché è il senso stesso della proposizione che lascia interdetti. Analizzata attentamente, infatti, la spiegazione fornita intende che certi lavori non sembrano essere poi troppo adatti alle donne. Una vera e propria caduta di stile scoperta e sottolineata dalla blogger femminista Alison Segel. «Ritengo sia folle che questa frase appaia addirittura in un dizionario», ha spiegato la donna a Cosmopolitan.com.

IL SITO INCRIMINATO
Come con tutte le definizioni, la sezione del sito comprendeva numerose frasi di esempio per dimostrare l’uso corretto della parola. Tra queste figurava anche quella incriminata. Non appena scoperta Alison Segel ha subito twittato l’immagine del dizionario accusandolo di sessismo. «Potete immaginare la seguente frase: ‘È riuscito a diventare un amministratore delegato senza sacrificare la sua mascolinità», ha cinguettato. Scatenando una pronta ondata di proteste nei confronti di Merriam-Webster che ha chiesto scusa e deciso di correggere il tiro.

TUTTO È BENE QUEL CHE FINISCE BENE
Alison ha poi scoperto che il lessicografo del dizionario, Peter Sokolowski, è stato subito contattato per porre rimedio alla terribile gaffe. Questo con sommo piacere della blogger che, deposta l’ascia di guerra, ha riservato parole d’elogio ai gestori del sito: «Penso che il modo in cui hanno gestito il tutto è stato davvero fantastico. Quindi complimenti a loro per la rapidità con cui hanno risposto e risolto il problema».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , Data: 17-11-2016 02:41 PM


Lascia un Commento

*