Le regole per non farlo scappare

Il successo di un primo appuntamento si regge su equilibri precari e su sottili alchimie. Perché abbia successo, però, occorre evitare di commettere cinque errori fatali. Ecco quali.

primo appuntamentoChe ansia, il primo appuntamento. Soprattutto se siete state voi a sognarlo, cercarlo, chiederlo, ottenerlo. Ora che vi ritrovate sedute di fronte a lui, con il vostro drink in mano, vi tocca giocarvi il tutto per tutto. Perché se va male la prima volta, non ci sarà una seconda occasione. Sapere in anticipo quali sono gli errori assolutamente da evitare, però, può trasformare un disastro annunciato in un successo. Ecco dunque le cinque cose da non fare, secondo la psicologa Rachel Maclynn, intervistata dal Daily Mail.

NON INTERVISTATELO
Vi capiamo. Siete terrorizzate dai silenzi che creano imbarazzo. Così, alla minima pausa, tirate fuori una domanda strategica che avete preparato in precedenza. E poi un’altra domanda, e poi un’altra ancora. Questa non è una conversazione; nel migliore dei casi assomiglia a un’intervista. Nel peggiore, a un interrogatorio.

NON METTETEVI IN COMPETIZIONE
Anche se siete le più belle e le più brave del mondo, meglio non trascorrere tutto il tempo a vostra disposizione parlando solo dei vostri successi. Pavoneggiarsi va bene, l’importante è non dare l’impressione di volersi mettere in competizione, quasi per far passare il messaggio che voi siete su un livello molto più alto. Vi renderebbe molto antipatiche.

NON SBRACATEVI
La postura è importante. Avete una spina dorsale, e serve a tenervi dritte. Non ingobbitevi, né lasciatevi scivolare sullo schienale sedia, e niente braccia incrociate. A meno che non ci teniate a trasmettere ansia e a dare una sensazione di poca autostima.

NON SIATE SARCASTICHE
Demolire gli amici va bene, tanto lo sanno che state scherzando. Se lo fate con qualcuno che conoscete appena, però, non è la migliore tattica di corteggiamento possibile. Rischiate di apparire aggressive senza averne motivo. E nessuno desidera un partner aggressivo senza motivo.

NON BOMBARDATELO DI MESSAGGI
Sentite così tanto la sua mancanza da voler stare continuamente in contatto con lui. Quindi ricorrete a Whatsapp. Peccato che lui non risponda. O non è interessato o, più probabilmente, state esagerando voi. Mandare decine e decine di messaggi uno dietro l’altro potrebbe sembrare un po’ invadente. E, all’inizio, l’invadenza preoccupa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: Data: 16-11-2016 12:00 PM


Lascia un Commento

*