I tanti «Se...» che indignano le donne

Si possono leggere nella lettera che promuove la manifestazione contro la violenza #NonUnaDiMeno, in programma il 26 novembre a Roma. Centinaia le firmatarie del mondo dello spettacolo, della politica e della cultura.

nonunadimenoUna lettera contro la violenza sulle donne, per promuovere la manifestazione #NonUnaDiMeno, in programma sabato 26 novembre in Piazza della Repubblica a Roma, dalle 14. Una lettera costruita su tanti «Se…» che introducono i tanti motivi per cui una donna, nel 2016, deve ancora indignarsi per come è trattata: dai maltrattamenti alle difficoltà legate alla possibilità di abortire, dalla minaccia dell’orologio biologico al soffitto di cristallo.

TUTTE IN PIAZZA
La lettera è stata firmata da molte donne del mondo della cultura, dello spettacolo e della politica: Susanna Camusso, Dacia Maraini, Catherine Spaak, Michela Murgia, Chiara Valerio, Simona Vinci e Serena Dandini sono solo alcune delle firmatarie. La missiva, intitolata Manchi solo tu, vuole sensibilizzare il pubblico, con l’intento di portare in piazza quante più persone possibile nella manifestazione organizzata indetta dall’Unione donne in Italia, da Dire-Rete nazionale dei centri antiviolenza, dalla Rete Io Decido. «Se ti senti addosso quel dolore speciale quando una donna viene uccisa o picchiata o maltrattata o stuprata… Se ti riempi di rabbia quando scopri che i ginecologi del tuo ospedale sono tutti obiettori… Se ti viene da ridere quando ti dicono che devi fare più figli… Vieni sabato 26 novembre per cambiare questo paese che è il tuo anche se non lo sembra»

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: Data: 15-11-2016 07:22 PM


Lascia un Commento

*