Bella e voluttuosa di papà

Modella, imprenditrice, moglie, mamma e femminista convinta. Ivanka Trump, figlia del nuovo presidente degli Stati Uniti, ha sempre sostenuto il papà, in bene e in male. Ecco chi è.

ivanka trumpPochi ci avrebbero scommesso, ma molti lo temevano. Dopo una campagna elettorale lunga e ricca di eventi inaspettati, è arrivato il colpo di scena finale: gli Stati Uniti dicono addio ad Hillary Clinton, il nuovo presidente è Donald Trump.

IVANKA, LA FIGLIA DEL PRESIDENTE
Il repubblicano si è fatto conoscere nel mondo soprattutto per le sue posizioni estreme e per la sua particolare avversione (più volte manifestata con dichiarazioni ai limiti della decenza) nei confronti degli immigrati e delle donne. Molte di queste ultime, però, sembrano paradossalmente amarlo. Tra loro c’è sua figlia, Ivanka, che pur avendo spesso sottolineato con fierezza l’autonomia del suo pensiero, ha sempre sostenuto il papà, definendolo un uomo determinato, forte e disponibile all’ascolto: un vero leader. Da parte sua, in un’intervista del 2004, Trump aveva detto della giovane figlia: «Ha un seno più voluttuoso che mai, tutto naturale. È alta, ha un corpo pazzesco. Dico che se non fosse mia figlia, vorrei uscire con lei».

GLI STUDI
Ivanka è nata a New York il 30 ottobre 1981. Figlia di Ivana e Donald, li ha visti divorziare quando aveva soltanto 10 anni. Una volta cresciuta ha iniziato i suoi studi all’università di Georgetown, per poi continuare alla scuola di finanza Wharton School e all’università della Pennsylvania.

DALLE PASSERELLE ALL’IMPRESA
Bionda, stilosa, fisico asciutto e lineamenti raffinati, a soli 16 anni si è lanciata nella carriera di modella (leggi qui come copiare il look di Ivanka): nel 1997 appariva sulla prima copertina, quella del magazine Seventeen. In poco tempo è arrivata a sfilare per Versace e Thierry Mugler ed è apparsa, nel 2006, nella trasmissione televisiva condotta da suo padre, The Apprentice, un reality-show che consiste nel seguire le tappe di diversi candidati nel mondo degli affari. Colpita da quest’ultima esperienza, ha iniziato a dedicarsi pienamente alla Trump Organization, l’imprese creata da suo padre che realizzare alberghi, torri, e costruzioni di diverso tipo in tutto il mondo e ne è diventata, nel tempo, vicepresidente. Non solo: nel 2007, Ivanka ha anche lanciato una sua linea di gioielli.

IL FEMMINISMO
Non solo imprenditoria, però. Ivanka ha idee molto chiare, soprattutto in relazione al ruolo delle donne nel lavoro e nella società, tanto da diventare una vera e propria portavoce femminista, che difende l’uguaglianza tra sessi. Su questo tema, in un’intervista rilasciata alla Cnn aveva anche difeso il papà, tacciato spesso di misoginia. «Le accuse che gli vengono rivolte sono infondate e orchestrate dai media. È brusco, molto diretto, ma non fa distinzioni di genere», aveva affermato. L’apertura di Ivanka verso le donne (senza distinzioni) è riscontrabile anche nel bel rapporto che ha con Chelsea, la figlia di Bill e Hillary Clinton, con la quale ha sempre mantenuto un rapporto d’amicizia, nonostante la rivalità politica dei parenti (leggi qui i discorsi che le due giovani hanno fatto le convention di Cleveland e Filadelfia per sostenere i rispettivi genitori).

LA FAMIGLIA
Nel 2007 ha incontrato Jared Kushner, uomo d’affari anche lui specializzato nel settore immobiliari, che nel 2009 è diventato suo marito. La coppia ha tre figli, due maschi e una femmina: Arabella Rose, nata nel 2011, Joseph Frederick, nel 2013, e Theodore James, il più piccolo, nato a marzo 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , Data: 09-11-2016 01:30 PM


Lascia un Commento

*