Very Important Referendum

Sì o no? Approvare la revisione costituzionale o respingerla? Molti personaggi dello spettacolo hanno un'idea chiara su cosa votare. L'ultima a schierarsi col Sì è stata Franca Valeri.

ilaria d'amico alba pariettiIl referendum costituzionale previsto per il 4 dicembre continua a far discutere. E tra un dibattito e l’altro si accavallano anche le voci dei vip. Dopo l’intervento di Anna Oxa, che in un video pubblicato su YouTube ha spiegato le ragioni del suo ‘No’, dal mondo dello spettacolo sono arrivate nuove dichiarazioni, raccolte dal settimanale Oggi.

IL SÌ DI ILARIA D’AMICO
Ilaria D’Amico, per esempio, ha detto di essere orientata al Sì. La conduttrice ha parlato di una riforma «perfettibile», di cui però condivide i punti focali. «Il bicameralismo paritario è un impiccio, ci sono istituzioni che vanno eliminate, e serve un governo che possa decidere davvero, anche per togliere a chi è al potere l’alibi frusto del ‘non mi fanno lavorare’», ha detto alla rivista. E ha aggiunto: «Abbiamo bisogno di una scossa, il No a oltranza serve solo a nutrire lo stallo».
Un endorsement ribadito anche in un video apparso sulla pagina Facebook Basta un sì. Qui la giornalista di Sky ha spiegato di voler votare «sì perché voglio cambiare il sistema che ci ha consegnato sin qui anni e anni di immobilismo e di Governi che non possono o non vogliono governare».

IL NO DI ALBA PARIETTI
Ha parlato con lo stesso giornale, manifestando però una visione opposta, Alba Parietti. Secondo la showgirl la riforma sconvolge i valori originali, le basi partigiane su cui la Costituzione è stata fondata: «Da un lato mi ripugna e dall’altro mi spaventa», ha affermato, ponendo anche l’accento sulla possibilità che, combinata all’Italicum, finisca per mandare un uomo solo al potere: «Può capitarci un santo, d’accordo. Ma se ci finisce un demonio?», ha aggiunto.

I SÌ E I NO DEI VIP
Dalla parte del Sì, secondo le dichiarazioni raccolte da Oggi, si schierano, tra gli altri, Flavio Briatore, Giampiero Mughini, Natasha Stefanenko, Alessandro Cecchi Paone e Oliviero Toscani. Per il No, tra gli altri, spuntano i nomi di Carlo Freccero, Erri De Luca, Piergiorgio Odifreddi e Piero Pelù.

ANCHE SABRINA FERILLI DICE NO
In un’intervista esclusiva rilasciata al settimanale Chi anche Sabrina Ferilli ha detto la sua, e lo ha fatto in modo netto e chiaro. «Voglio bene a questo Paese, guardo avanti, ho memoria e voto no», ha affermato, dicendo inoltre di essere convinta che nella Costituzione ci sia già tutto e che l’unica cosa che serve al Paese è una politica onesta in grado di applicarla. «Questo è un governo che ha la maggioranza assoluta e che ha fatto passare tantissime leggi. Quindi la teoria che il modo di fare passare una legge adesso sia giurassico oltre che troppo lento viene smontata dai fatti», ha aggiunto. L’attrice ha poi sottolineato di credere nella buona fede di coloro che hanno intenzione di votare sì, e anche di chi ha proposto la revisione, ma ha aggiunto di essere spaventata all’idea «di mettere in mano tutto il potere a maggioranze assolute perché la deriva, populista o autoritaria, è sempre dietro l’angolo».

FRANCA VALERI È CONVINTA
«Votiamo Sì! È la più bella parola italiana». Così l’attrice Franca Valeri, in un video pubblicato sulla pagina Facebook del Comitato nazionale Basta un Sì, ha dichiarato il proprio sostegno alla riforma costituzionale, che sarà sottoposta al referendum del 4 dicembre 2016. «Viviamo in un Paese che ha soprattutto bisogno di stabilità e voi sapete che la squadra opposta è la squadra del ‘mandare a casa’, espressione di una volgarità, di un’ignoranza degna del linguaggio più idiota», ha aggiunto l’attrice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*