Castelluccio secondo Zeffirelli

Lì nel 1972 il regista aveva girato il suo celebre Fratello Sole, Sorella Luna. Dopo il terremoto, però, di quello che è stato il set di uno dei suoi capolavori non resta più nulla. Ecco il suo ricordo.

zeffirelli«Ho paura che Castelluccio di Norcia non tornerà mai più come prima». Franco Zeffirelli fatica a trattenere la commozione mentre parla a Il Messaggero. Del resto quel paese del Centro Italia completamente devastato dal terremoto lui lo aveva a lungo vissuto. Era infatti il 1972 e lì, il regista fiorentino, aveva trovato la scenografia adatta per girare il suo Fratello Sole, Sorella Luna. Uno dei suoi film più famosi che muoveva i passi proprio nella città umbra.

LA SCOPERTA
«Mi trovavo in bicicletta quando ho scoperto per la prima volta Castelluccio. Ero molto giovane e le mie gambe potevano portarmi dappertutto. Eravamo in molti ad andarcene in giro pedalando e io ero sempre in testa al gruppo portato avanti dalla curiosità, dal desiderio di scoprire. Mi ricordo che toccando le pietre di Castelluccio, già la prima volta ne sentii la potenza», ha aggiunto Zeffirelli. Da lì, la decisione di scegliere il paesino come set del lungometraggio sulla vita di San Francesco d’Assisi. Mesi di fatica di cui ora rimane solo più la pellicola. Perché di quel paese così bello, dopo il sisma, ormai rimane davvero poco.

DOLORE IMMENSO
Dolore che si fa ancora più intenso dato che Zeffirelli non è più tornato a Castelluccio di Norcia da quel lontano 1972. «Non ho osato. Mi sentivo un intruso. Avevo la sensazione che qualcuno potesse chiedermi: ‘Come si permette di venire a fare il nostro ritratto? Come può tentare di interpretare i nostri valori?’ Ci sono luoghi depositari di una bellezza sacra, irraggiungibile». Ora, però, la parola d’ordine è ricostruire. Soprattutto per non perdere l’immenso patrimonio artistico del nostro territorio: «Bisogna iniziare da un angolo e poi andare avanti. Ma ci dobbiamo rassegnare al fatto che c’è chi non ne capisce la vera e profonda necessità, c’è chi ha valori più meschini e non riesce a tenere in considerazione necessità divine come l’arte e la bellezza», ha concluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, Top news Argomenti: , , , Data: 02-11-2016 03:24 PM


Lascia un Commento

*