Essere donne è dura (anche in Parlamento)

Secondo una ricerca condotta dall’organizzazione Inter-Parliamentery Union 8 deputate su 10 sono vittime di sessismo. Non 'solo' insulti. Il 44% delle intervistate ha ricevuto anche minacce di morte.

sessismo parlamentariSono dati allarmanti quelli emersi dallo studio Sessismo, molestie e violenza contro le parlamentari pubblicato dall’organizzazione Inter-Parliamentery Union. La ricerca, riportata dal Corriere della sera, ha preso in esame il vissuto di 55 deputate di 39 Paesi e ha evidenziato che l’81,8% di loro ha subito aggressioni di tipo psicologico. Non solo: il 44% ha ricevuto anche minacce di morte.

INSULTI E VIOLENZE
La violenza si esprime in diversi modi. Insulti e umiliazioni per il 65% delle intervistate, violenza fisica (20%) e molestie sessuali, verbali o carnali (20%). Gli attacchi, poi, passano anche tramite la rete: il 41% delle parlamentari ha visto circolare foto o commenti oltraggiosi sui social network. Tramite il web, inoltre, gli insulti si fanno spesso pesanti e spaventosi. Una delle persone intervistate ha dichiarato di aver ricevuto più di 500 minacce di stupro su Twitter in meno di una settimana, un’altra ha raccontato di essere stata intimidita da un uomo che insinuava di voler rapire suo figlio.

IMPORTANTE DENUNCIARE GLI EPISODI
Nonostante il sondaggio sia stato somministrato a un numero ristretto di partecipanti, non bisogna sottovalutarne i risultati i quali, al contrario, dimostrano chiaramente che «il sessismo è ben più diffuso e passa fin troppo sotto silenzio, ben più di quanto possiamo immaginare», ha affermato il segretario generale dell’Inter-Parliamentery Union Martin Chungong. Fondamentale è quindi che le donne denuncino il più possibile gli episodi di cui sono vittime e si inizino a creare leggi in grado di garantire la giusta tutela alle donne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: Data: 27-10-2016 04:43 PM


Lascia un Commento

*