Asia sta con Bettarini

di Andrea Cominetti
«Ha sbagliato, ma era solo un discorso da spogliatoio». La Mosetti junior ci racconta la sua esperienza al Grande Fratello Vip. «Partecipare in coppia con mia madre? Un'arma a doppio taglio».

asia-nuccetelliÈ stata eliminata dalla casa del Grande Fratello Vip con un quasi plebiscito – l’83 per cento dei votanti la voleva fuori – eppure Asia Nuccetelli (che gli appassionati del reality di Canale 5 conoscono meglio come Asia Mosetti, entrata nella casa più spiata d’Italia in coppia con la madre) non ha rimpianti: «Sono stata vera, me stessa al 101 per cento, e questa è la cosa che conta di più».

DOMANDA: Come sono stati questi primi giorni fuori dalla casa?
RISPOSTA? Molto belli. Credevo avrei trovato un sacco di negatività, invece non è stato assolutamente così: sono molte le persone che mi supportano e mi scrivono quotidianamente, spronandomi ad andare avanti così.
D: Eppure è stata eliminata con una percentuale molto elevata. Ci è rimasta male?
R: No, per niente, soprattutto perché al televoto ho perso contro mia madre. Poi, a mio discapito, hanno giocato la fama degli altri e le continue discussioni con i due fidanzati.
D: Si spieghi meglio.
R: Io ero completamente sconosciuta, mentre i miei compagni di reality no, avevano tutti – chi più e chi meno – un seguito. E poi erano abituati all’ambiente televisivo, ne conoscevano le dinamiche: il mio errore è stato quello di comportarmi in maniera del tutto spontanea, come se stessi davvero a casa mia. Con questo non intendo dire che gli altri siano stati falsi, soltanto più esperti.
D: La questione dei due fidanzati invece?
R: Mi riferisco in particolare a Giulia (De Lellis, fidanzata di Andrea Damante, altro concorrente del reality show, ndr), che ha partecipato a diverse trasmissioni televisive per parlare – male – di me, come se avessi fatto chissà che cosa. Ha creato tutto questo clamore solo per attirare l’attenzione su di sé, è caduta nel ridicolo. E, alla lunga, la gente l’ha capito.
D: Come definirebbe il suo rapporto con Andrea?
R: Un rapporto d’amicizia. Ci siamo avvicinati da subito, sia per una questione d’età sia perché all’esterno abbiamo qualche amico in comune. Con lui – ripeto – non c’era nulla di più, al punto che spesso io e mia madre gli abbiamo chiesto una volta fuori di farci conoscere Giulia.
D: È ancora arrabbiata con lei?
R: Non sono una persona che porta rancore, sono pronta a lasciarmi tutto alle spalle. Ma lo voglio fare in tivù, davanti a tutti, negli stessi posti in cui lei per oltre un mese mi ha condannata.

D: Tornando al reality, è stata felice di partecipare in coppia con sua madre?
R: Devo ammettere che entrare con lei è stata un’arma a doppio taglio, mi ha limitato molto, ma ne sono stata comunque contenta. Il nostro è un legame fortissimo, testimoniato da un braccialetto – lo stesso – che teniamo entrambe al polso. Ci sono attaccate due donne, una più bambina con i codini e un’altra più adulta, nelle quali ci identifichiamo.
D: Antonella Mosetti è in nomination anche questa settimana. Come l’ha vista?
R: Come sempre, anche se meno carica, con meno voglia di lottare. Io spero comunque che non esca, che resti in casa e arrivi fino alla fine.
D: È stata anche la settimana del tutti contro Valeria Marini.
R: Sì, ho visto. Mi dispiace perché Valeria è un personaggio molto positivo, in grado di sdrammatizzare le situazioni, nonché una potenziale finalista per quanto mi riguarda. Starò sempre dalla sua parte.
D: Di Stefano Bettarini, invece, che pensa? Nella lista delle donne con cui ha tradito Simona Ventura ha inserito anche sua madre…
R: Sapevo di loro due, si sono frequentati per circa un anno. Stefano è una persona estremamente buona e, in questo caso, ingenua. Ha sbagliato a fare l’elenco, sicuramente, ma ha soprattutto sbagliato il luogo. Era un discorso tra maschi, da spogliatoio, sfido qualsiasi uomo – fuori – a negare di non aver mai fatto altrettanto.
D: Di recente, a Verissimo, lei ha raccontato di essere stata ricoverata quattro mesi in ospedale a causa di un atto di bullismo. Come mai ha scelto di parlarne adesso?
R: In realtà ne ho parlato più volte anche dentro la casa, ma non è stato riportato da nessuna parte. Ho scelto di farlo perché chiunque mi ascolti – e viva lo stesso dramma – si convinca a confidarsi con qualcuno. E perché voglio essere un buon esempio per le ragazze più giovani che mi seguono.
D: Come risponde a chi l’ha accusata di omofobia per il gesto nei confronti di Gabriele Rossi (si è toccata l’orecchio destro accennando all’eventualità che l’attore potesse essere gay, ndr)?
R: Mi sembra una cosa assurda (ride, ndr), considerato soprattutto che feci quel gesto – scherzando – proprio davanti a lui. Premesso che non credo proprio che Gabriele sia gay, ma se anche lo fosse non ci sarebbe nulla di male: la maggior parte delle persone che ho intorno lo è. Ce le avrò tutte, ma l’omofobia proprio no.
D: L’hanno criticata anche per il suo precoce ricorso alla chirurgia estetica (si è rifatta il naso nell’estate 2016, ndr).
R: Sì, ma non mi sento di dovermi giustificare con nessuno. Avevo un problema con me stessa, che mi faceva stare male, e ho deciso di risolverlo. Ho comunque aspettato la maggiore età, i 19 anni per la precisione, prima i miei non me l’avrebbero mai permesso.
D: Ora quali sono i suoi progetti?
R: Sono affascinata dal mondo dello spettacolo e vorrei continuare il mio percorso televisivo, ma sono ben conscia che si tratta di un lavoro molto incerto. Intanto inizierò con delle lezioni di dizione – per togliere l’accento romano – poi, l’anno prossimo, m’iscriverò a criminologia. Che non si sa mai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , Data: 24-10-2016 02:10 PM


Lascia un Commento

*