L'uomo che lottava per la pace in Vietnam

Dopo una lunga malattia, il 23 ottobre è deceduto in California Tom Hayden. L'11 dicembre avrebbe compiuto 77 anni. Ecco chi è l'attivista che voleva la fine delle guerre.

tom haydenSimbolo del pacifismo americano, già senatore democratico e icona di sinistra, Tom Hayden è deceduto il 23 ottobre a Santa Monica, in California, dopo una lunga malattia. L’11 dicembre avrebbe compiuto 77 anni. «Con lui si è spento un gigante politico e un caro amico. Ha lottato con tutte le sue forze per difendere ciò in cui credeva, più di chiunque altro io abbia mai conosciuto», ha commentato in un tweet il sindaco di Los Angeles, Eric Garcetti.

ORIGINI
Hayden è nato nel 1939 a Detroit, da genitori di origini irlandesi, Genevieve Isabelle Garity e John Francis Hayden. Ha studiato alla Dondero High School a Royal Oak e in seguito ha frequentato l’Università del Michigan, dove è stato tra i fondatori dell’influente gruppo di sinistra Students for a Democratic Society.

L’IMPEGNO CONTRO LA GUERRA DEL VIETNAM
Il suo impegno è andato avanti negli anni: Hayden è ricordato in particolar modo per la sua protesta contro la guerra del Vietnam (fu membro del gruppo di attivisti Chicago 8) e la difesa dei diritti civili: durante il conflitto fece diversi viaggi nel Vietnam del Nord e in Cambogia, suscitando molto scalpore. Andò nei villaggi e nelle fabbriche, e raccontò poi i suoi ‘tour’ in un libro, scritto con Staughton Lynd e intitolato The Other Side.

tom hayden, jane fondaIL MATRIMONIO CON JANE FONDA
Nel 1973 sposò la due volte premio Oscar Jane Fonda, e riuscì a convincerla ad abbandonare il suo ruolo da sex symbol per impegnarsi come attivista politica insieme a lui. L’artista accettò di seguirlo, e dopo la visita ad Hanoi e la propaganda filo-nord-vietnamita diventò celebre col soprannome Hanoi Jane. Il matrimonio durò 17 anni.

UNA FIGURA CENTRALE
Hayden è stato anche membro del Parlamento e, in seguito, del Senato degli Stati Uniti (1992 -2000): una figura, la sua, decisamente centrale negli ambienti della sinistra del Paese. La sua storia è stata raccontata in libri e film, come Introduction to the Enemy, di Haskell Wexler e Phil Ochs: There but for Fortune, di Kenneth Bowser.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , Data: 24-10-2016 02:33 PM


Lascia un Commento

*