Mia mamma fa la pornostar

Cicciolina e suo figlio sono stati protagonisti dell'intervista doppia de Le Iene. Scoprire di avere un genitore che lavora nell'hard può essere un trauma, ma non è detto. Ecco cosa raccontano gli utenti di Reddit.

cicciolinaIl 18 ottobre Ilona Staller e il figlio Ludwig, avuto dall’artista Jeff Koons, sono stati protagonisti della classica intervista doppia de Le Iene. Tra i temi affrontati, quello della scoperta, da parte del ragazzo oggi 22enne, della professione della madre: «A scuola mi hanno preso in giro, ma ho sempre risposto a tono. Ho visto da solo i porno di mia mamma, non mi ha fatto nessun effetto. Se me li avessero fatti vedere i miei amici li avrei presi a calci in bocca», ha confessato Ludwig. Un tema, questo, già lanciato ad agosto 2016 su Reddit dall’utente Iamryl, con la domanda: ‘Children of pornstars, what’s like knowing that your parents is in porn?’ (Figli di pornostar, com’è stato scoprire che i vostri genitori sono nel porno?).

CHI L’HA PRESA CON FILOSOFIA…
La maggior parte delle persone è figlio di impiegati, operai, liberi professionisti e casalinghe. Ma in effetti può anche capitare avere uno o entrambi i genitori appartenenti al mondo dell’hard. Scoprirlo, almeno da quello che emerge da Reddit (sempre che le storie raccontate siano vere), non è necessariamente un trauma. Ad esempio, l’utente CrimsonJ00, racconta: «L’ho scoperto a 14 anni. In tutto mia madre ha lavorato nell’industria del porno per un decennio. Mi ha detto perché l’ha fatto, com’era il lavoro e anche che probabilmente qualcuno dei miei amici del liceo avrebbe potuto riconoscerla. E che in tal caso non avrei dovuto sorprendermi». Reazione pacata anche quella di Starlord_1997: «Mia mamma è ‘semifamosa’. L’avevo sempre saputo, poi a 15 anni mio padre mi ha preso da parte e mi ha detto la verità, che in fondo già conoscevo. Non vi dirò il suo nome, ma se vi piacciono le milf con il seno molto grande, probabilmente avete già visto mia mamma […] Se lei fa la pornostar significa che ora ho vestiti, cibo e una casa». Lo stesso vale per AngryJigglypuff: «Mia mamma è sempre stata molto aperta riguardo al sesso. In giro per casa c’erano riviste e vhs (sì, molto tempo fa) dei suoi film. Non mi ha mai dato fastidio. Oggi non ho nessun rapporto con lei, a causa di altri motivi. Ma sono abbastanza sicuro che nel frattempo abbia chiuso con l’hard».

… CHI L’HA ACCETTATO DOPO LO CHOC…
«Ho trovato delle foto sul computer di famiglia e sentito parlare i miei genitori di un cliente che voleva lei lo raggiungesse in Australia […] Vederla su Internet non è stato divertente. Ma questo non ha cambiato il mio rapporto con lei. Non mi hanno disgustato le sue scelte. È un lavoro. Ed ero diventato molto amico dei suoi colleghi, che per me erano diventati come dei genitori acquisiti», confessa KnottedPenis, ammettendo un piccolo choc iniziale. Un po’ più grande, sempre al momento della scoperta, quello subito da Missmachinee: «Mia mamma non ha iniziato finché non sono andata al college […]. Quando sono tornata, mi ha fatto conoscere il suo nuovo compagno: casa immensa, auto costosa, pacchetto completo [...] Mi ha fatto vedere il suo uffici e mi sono resa conto che era pieno di sue foto insieme a donne nude […] Quando ho parlato con mia madre, è venuto fuori che aveva un sito porno e che la stava aiutando a fare carriera. Per me è stato uno choc: mia sorella mi ha detto di non cercarla mai su Google, e non l’ho mai fatto […] Oggi sono contenta per mia mamma: si è fatta un nome nel Bdsm, partecipa ai convegni sul porno e non è mai stata più felice».

… E QUELLI CHE SONO ANCORA TRAUMATIZZATI
Per VonBlitzk, il sospetto che diventa certezza è stato invece un vero trauma: «Ho sempre saputo che c’era qualcosa di strano. Avevamo un sacco di soldi anche se papà faceva il meccanico. Ci dicevano che mamma faceva l’attrice nelle pubblicità: noi le guardavamo, ma lei non c’era mai. Crescendo, i miei amici hanno iniziato a interessarsi a mia madre, perché è una donna bellissima. A un certo punto, uno di loro ha trovato un suo video online e nel giro di poco tempo sono venuti a saperlo tutti, a scuola […] Quando me l’hanno fatto vedere sullo smartphone è stato uno choc: ho iniziato a piangere e ho lanciato per strada quel telefono». Niente in confronto alla tristezza che prova Organic_crystal_meth. Sempre che la sua storia sia vera, ripetiamo: «Sapendo che mia mamma è una pornostar e che sono stato concepito in una gangbang, non sapere con certezza chi è mio padre è per me la cosa più difficile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , Data: 19-10-2016 07:18 PM


Lascia un Commento

*