Amanda visionaria

Non solo donna di spettacolo. La cantante espone i suoi dipinti in una mostra a Roma.

amanda lear visioniUna location d’eccezione per un’artista d’eccezione: dal 15 al 31 ottobre il Museo Venanzi Crocetti, a Roma, ospita Visioni, mostra che espone le opere pittoriche di Amanda Lear. Non una prima assoluta, perché i 40 dipinti che la compongono sono già stati esposti a Milano nel 2013, riscuotendo un successo che ha attirato anche nomi di primo piano nella critica artistica, come Vittorio Sgarbi, Philippe Daverio e Giordano Bruno Guerri.

OPERE VISCERALI
«Ha saputo dare risalto all’originalità estetica rappresentando un’idea divisa tra persona e opere come modello di fenomeno estetico», dice Sgarbi, accostando la Lear persino a Oscar Wilde e Salvador Dalì. Daverio, dal canto suo, riconosce in lei «qualcosa di geniale». Ma è la diretta interessata a gettare luce sui significati più reconditi della sua opera e sui suoi intenti artistici: «Guardi un quadro e questo ti apre un’ po’ la mente. Io penso che l’ opera d’ arte deve fare qualcosa, provocare un’ emozione, un sentimento. Dire semplicemente ah è bella non è abbastanza. Bisogna stimolare e dare qualcosa alla gente». Uno scopo emotivo, dunque, quasi viscerale. Nella gallery potete trovare alcune delle opere esposte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, foto, Gallery, Saper vivere Argomenti: Data: 17-10-2016 07:09 PM


Lascia un Commento

*