Australia, per sposarsi Kylie aspetta i matrimoni gay

La Minogue e il suo compagno Sasse vorrebbero convolare nel Paese. Non prima però di vedere approvata una legge per l'uguaglianza dei diritti Lgbt che ancora manca nel continente.

kylie-minogue1--a«Sposarmi in Australia? No, almeno sino a quando il Paese non legalizzerà i matrimoni omosessuali». A dirlo alla tivù australiana Network Seven è Joshua Sasse, attuale compagno di Kylie Minogue. «Vorremmo convolare a nozze a Melbourne però stiamo posticipando sino a quando nel Paese non verranno riconosciuti i matrimoni Lgbt», ha aggiunto. Nel corso dell’intervista Sasse ha anche lanciato il Say I Do Down Under, una campagna a favore dell’uguaglianza sessuale prevista per il weekend tra l’8 e il 9 ottobre 2016.

DIRITTI LGBT
Kylie e Joshua sono da tempo impegnati a sostenere in Australia le costanti lotte in favore della legalizzazione del matrimonio omosessuale. «Quando ho scoperto che le unioni gay sono illegali nel Paese, sono rimasto stupito», ha aggiunto l’attore britannico. «Non riesco a capire perché le persone non possano avere il diritto di sposare chi amano indipendentemente dal sesso».

Immagine anteprima YouTube

L’INIZIATIVA
Lanciata proprio da Joshua Sasse, la campagna Say I Do Down Under ha fatto proseliti in Australia. Soprattutto tra i vip amici della coppia. A sottoscriverla, così, si sono affrettati volti noti del Paese come Margot Robbie e Dolly Parton. Ovviamente il tutto servirà per sostenere la causa dei diritti omosessuali. Su tutti quello della possibilità di contrarre legalmente il matrimonio.

LE MOSSE DEL GOVERNO
Attualmente il governo Turnbull ha proposto un plebiscito sulla parità di matrimonio. Non abbastanza per la coppia di innamorati che vorrebbero qualcosa di concreto per il Paese. Del resto la cantante da tempo aveva sottolineato come l’Australia fosse arretrata dal punto di vista dei diritti Lgbt.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, Top news Argomenti: , , Data: 06-10-2016 03:03 PM


Lascia un Commento

*