Breve storia del sadomaso

L’inventore del termine è lo psichiatra tedesco Richard von Krafft-Ebing, il cui giudizio sulle pratiche era tutt’altro che positivo. Dal romanzo scandaloso datato 1788 ai giorni nostri: come è stato sdoganato il Bdsm.

Romanzi, locali, raduni. Alla fine Internet. Lo sdoganamento del tabù sadomaso è stato lungo un paio di secoli. L’inventore del termine è lo psichiatra tedesco Richard von Krafft-Ebing, il cui giudizio sulle pratiche Bdsm era tutt’altro che positivo.
Era il lontano 1788, quando – rinchiuso nel carcere della Bastiglia – il marchese Donatien Alphonse François de Sade scrisse il suo libro più scandaloso: Le centoventi giornate di Sodoma. L’articolo di Pagina99 per i lettori di SexTelling sulla storia del fenomeno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , Data: 29-09-2016 12:00 PM


Lascia un Commento

*