Soggiorni da favola

di Stefania Romani
Intimi, lussuosi, personalizzati. Sono i boutique hotels. Ecco i 10 più belli del mondo.

Si ispirano a un tema particolare, offrono servizi personalizzati e, grazie a un’atmosfera intima promettono soggiorni da favola. Sono i boutique hotels, che coniugano design e artigianato artistico, contemporaneo e tradizione. Un tour ideale fra i più belli del mondo? Basta dare un’occhiata alla lista stilata dal portale www.hotels.com, sulla base delle indicazioni dei viaggiatori. Tutti gli anni il motore di ricerca indice il concorso Loved by Guests Awards, che premia le strutture valutate dagli ospiti. E per il 2016 fra i dieci migliori alberghi di questa categoria figurano due nomi di casa nostra.

h2SIENA
Della top ten mondiale fanno parte due hotel toscani. Il primo svetta nel cuore della Val d’Orcia, a Montalcino (Siena): il Castello di Velona è un’imponente architettura in pietra a vista, fondata nel X secolo, che dalla sommità di una collina si affaccia sulle linee dolci del paesaggio ridisegnato dall’uomo. Le camere con spa, arredate con mobili d’epoca e tessuti ricamati, si aprono sui filari che danno le uve da cui nasce il Brunello di Montalcino. In questo maniero a mezzora di macchina da Siena, con piscine interne ed esterne, gli ospiti possono sorseggiare un aperitivo lungo le mura. Da 461 euro per camera a notte.

h6FIRENZE
Certo aprire la finestra e vedere la facciata di Santa Maria Novella è già una bellezza. Ma all’hotel Orologio di Firenze tutto è un inno all’eleganza, all’estetica, all’arte. Il quattro stelle, a pochi minuti da Ponte Vecchio e dal Duomo, si rifà all’universo dell’alta orologeria: ogni piano è dedicato a brand come Rolex, Vacheron – Constantin e Patek Philippe. Qualche dettaglio? Le maniglie delle porte hanno la forma di lancette, i rubinetti sembrano corone di carica, i dipinti immortalano modelli da collezione delle maison più prestigiose. Da 132 euro per camera a notte.

h1BUENOS AIRES
Nel quartiere Palermo di Buenos Aires, fra palazzi storici e viali alberati, con i monomarca delle griffe più prestigiose, c’è il 1828 Smart Hotel, che punta sul mix fra lusso e tecnologia per offrire un soggiorno personalizzato. A due passi da giardini botanici, librerie, caffè e sedi di ambasciate, il cinque stelle moderno, con qualche tocco barocco, riserva agli ospiti tablet o smartphone da cui controllare luci, tivù, condizionatore, bar. Da 172 euro per camera a notte.

h11VIENNA
È un viaggio nella Vienna imperiale, quello proposto dal Saint Shermin, che accoglie i visitatori, non lontano dal teatro dell’Opera, con una maestosa facciata a timpano. Il motto? Bed, breakfast & champagne, valido a tutte le ore, fin dalla prima colazione. Chi ama l’arte non può perdere due mete vicine, l’Albertina, il museo che ospita la più vasta collezione di stampe e disegni del mondo, e il tempio della Secessione viennese, la corrente artistica che fa capo a Klimt. In camera anche menù di cuscini. Da 88 euro a camera a notte.

h8SANTORINI
La carta vincente del Mill Houses Elegant Suites di Santorini è la vista sul vulcano dell’isola greca, con l’azzurro dell’acqua che si fonde a quello del cielo. L’hotel domina uno sperone di roccia erosa dal mare, regalando agli ospiti l’impressione di trovarsi sospesi su un paesaggio da cartolina. Vicino al museo archeologico e a quello preistorico, l’albergo a quattro stelle gioca sul bianco e sull’azzurro caratteristici della Grecia. Da 106 euro per camera a notte.

h7BRUGES
Lungo i canali d’argento di Bruges, capitale del cioccolato, in un palazzotto del Settecento, usato in origine come rimessa di carrozze, si nasconde il Pand Hotel, con 26 stanze arredate in stile. Immerso nell’atmosfera tipica della Venezia delle Fiandre, conta una biblioteca con caminetto, suite di design, opere d’arte e tessuti pregiati. Da 161 euro per camera a notte.

h4BARCELLONA
Si respira un lusso di stampo regale, nell’Hotel Bauges, affacciato sulle classiche Ramblas di Barcellona. In un palazzo del 1850, che accoglie una gioielleria di tradizione secolare, tuttora in attività, la struttura museo coniuga in maniera armonica art nouveau e modernismo. E dietro la facciata con balconcini in ferro battuto, che si alternano alle colonne, le 31 camere e suite espongono gioielli liberty della Collezione Masriera. Da 287 per camera a notte.

h3CALIFORNIA
Nel cuore della California, a Culver City, centro che ospita produzioni di serie tivù, troneggia il Culver Hotel, in cui la fanno da padrone citazioni cinematografiche e gusto vintage. Nella palazzo a ferro da stiro hanno dormito presidenti e divi del Grande Schermo, amici di John Wayne, il celebre interprete di western, che è stato proprietario dell’albergo per un lungo periodo. Gli interni, che abbinano classico e contemporaneo, accostano pezzi di design a oggetti come armature antiche. Da 273 euro per camera a notte.

h9Lungo le rive del fiume Chao Phraya, che taglia la capitale della Thailandia, si adagia una città in cui i monumenti dalle linee orientali si inseriscono in uno skyline tipico della metropoli occidentale. A Bangkok, nel quartiere che conta il Palazzo Reale e il Tempio del Budda di cristallo, il Praya Palazzo, ospitato in una dimora di impronta rinascimentale, vanta 17  camere decorate in maniera diversa l’una dall’altra, e un’imbarcazione per accompagnare gli ospiti lungo il fiume. Da 164 euro per camera a notte.

h10ZANZIBAR
In una spiaggia isolata a Nord di Zanzibar, nell’arcipelago africano in cui si fondono culture diverse, lo Z Hotel conta l’architettura tipica dell’isola, che si apre sull’acqua cristallina di Nungwi. Al fascino di colori e aromi della Tanzania, nelle camere si unisce un tocco di contemporaneità, con gli arredi firmati da Philippe Starck. Vicino a diversi ristoranti che propongono cucina locale. Da 141 euro per camera a notte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Saper vivere Argomenti: , , Data: 25-09-2016 10:00 AM


Lascia un Commento

*