«Non voglio essere la prossima a morire in Yemen»

Yara, una bimba che vive nella città di Sana'a, ha registrato un commovente video in cui ha chiesto in lacrime ai leader mondiali la fine della guerra.

Yara from Yemen«Sono solo una bambina per vivere tutto questo, ho bisogno della mia libertà», dice la voce di Yara, yemenita di dieci anni. La piccola, che vive a Sana’a (capitale dello Yemen riunificato nel 1990), ha vissuto sin dall’inizio le sofferenze e le atrocità della guerra civile scoppiata nella notte tra il 25 e il 26 marzo 2015 in Yemen. A dispetto della sua giovane età, Yara ha deciso di registrare un video dedicato ai leader del mondo nel quale chiede la pace per il suo Paese. Ricorda ancora bene quanto è successo quella notte del 2015: «Era il 26 marzo 2015, il giorno di un concerto a scuola, ed ero molto entusiasta. Al mio risveglio, però, mamma mi disse che era scoppiata la guerra», ha esordito nel video. L’Arabia Saudita aveva cominciato a bombardare la città.

«VOGLIO VIVERE»
Nel maggio del 2016, in seguito a una tregua firmata tra la coalizione Saudita e lo Yemen dei ribelli sciiti Houthi, i bombardamenti si erano fermati. Il 9 agosto, però, il conflitto si è riacceso e per la città di Yara è iniziato un costante bombardamento. Questo ha fatto scattare la scintilla nella piccola, che ha deciso di registrare il video. Con un inglese quasi perfetto per la sua giovane età, la bimba domanda agli Usa e all’Arabia Saudita che smettano la guerra contro lo Yemen: «Non voglio morire, voglio vivere. Voglio diventare qualcuno di importante per il mondo». E, conclude in lacrime: «Please, please, please! Fermate la guerra. È triste vedere ogni giorno tante persone che muoiono».

Immagine anteprima YouTube
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, video Argomenti: , , Data: 21-09-2016 07:34 PM


Lascia un Commento

*