La New York Fashion Week dà i numeri

La settimana della moda è finita, tra polemiche sui dreadlock alle sfilate di Marc Jacobs e cifre da ricordare. Che sono state riassunte in un'infografica, dalle forti tinte social.
Bella Hadid per Marc Jacobs.

Bella Hadid per Marc Jacobs.

Archiviata la New York Fashion Week, la prima settimana della moda di questa nuova stagione, è tempo di analizzarla. Magari anche attraverso i numeri, grazie a un’infografica ideata dai creativi di Stylight. La ‘battaglia di Twitter’ è stata vinta, anzi stravinta da Victoria Beckham, che si è ‘riciclata’ con successo nella moda. Per l’ex Posh Spice 10,4 milioni di follower, tutti in trepidante attesa dei suoi cinguettii. Nel 2016 i social la fanno da padrone: ebbene, durante la Fashion Week sono state pubblicate più di 3.2 milioni di foto, di cui ben 26.153 dedicati alla capsule collection nata dalla collaborazione tra Tommy Hilfiger e Gigi Hadid. 130, invece, i chilometri percorsi dagli addetti ai lavori per spostarsi tra le varie location delle sfilate.

Stylight QUALCHE POLEMICA
Come rivelazione ‘social’ Veronika Heilbrunner, style editor di Harper’s Bazaar Germany, mentre la sorpresa di New York, almeno per Stylight, è stata Pamela Anderson, che ha presenziato alla sfilata di Alexander Wang. Non sono poi mancate le polemiche, come sempre: a scatenarle Marc Jacobs, che ha schierato le sorelle Hadid, Karlie Kloss e Kendall Jenner, cioè il top del momento, ma anche le veterane Adriana Lima e Irina Shayk. Il problema? Le teste adornate da dreadlock multicolori, voluti dall’hairstylist Guido Palau ma che hanno fatto storcere il naso a molti, visto che nessuna delle modelle in passerella era di colore. Insomma, un’appropriazione culturale che poteva essere facilmente evitato in una Fashion Week in cui c’è stato un incremento della multiculturalità delle modelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, Top news Argomenti: , , Data: 16-09-2016 08:05 PM


Lascia un Commento

*