Fabius Rovazzi auctor

di Filomena Avino
Un docente ha proposto in classe la versione in latino di Andiamo a comandare. Una novità probabilmente inconcepibile per alcuni docenti old shool, ma più che approvata dagli alunni.

Imperatum adeamus«Separate i banchi, oggi compito in classe di latino». Frase che ogni studente non vorrebbe mai sentire pronunciare. Soprattutto il primo giorno di scuola. Non è questo il caso, però. Tutto merito dell’eccentrica idea di un docente che ha fatto centro nel cuore dei suo allievi. Ecco il titolo della versione: Imperatum adeamus. Una traduzione che, man mano, ha riportato i ragazzi, almeno con la mente, in spiaggia. Il testo, infatti, non era altro che il tormentone Andiamo a comandare di Fabio Rovazzi.

«Ecco a voi Andiamo a comandare in latino, giusto perché il prof voleva farci riprendere a tradurre con simpatia», ha scritto una studentessa su Twitter postando la foto della versione. Una novità probabilmente inconcepibile per alcuni docenti old shool, ma più che approvata dagli alunni. Una trovata geniale per dare il benvenuto in classe ai suoi studenti. E chissà se, quando l’ha scritta, il professore ha pensato «non so se son pazzo o sono un genio»? Il dubbio, nel caso lo avesse avuto, è stato fugato dai suoi alunni e dai tanti che hanno commentato e rilanciato entusiasti il cinguettio della ragazza. Tra questi, non è mancato, anche quello del cantante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*