A comandare con Salvini

Un video immortala il leader della Lega dimenarsi sulle note della hit estiva di Fabio Rovazzi. Scatenando le ironie del web (che però colpiscono anche l'autore del brano).

data-allowfullscreen="true" data-width="500">

Rispetto ai cori contro i napoletani è sicuramente un passo in avanti, ma la performance danzereccia di Matteo Salvini sulle note di Andiamo a comandare chiude l’estate 2016 con immagini che ci saremmo volentieri risparmiati. Lo ‘denuncia’ lo stesso Fabio Rovazzi, autore della hit estiva che diverte le folle e inacidisce i cantanti condannati all’eterna gavetta, pubblicando sulla sua pagina Facebook un video che si candida a perla trash dell’anno.

LEGA IN PISTA
Se le ballerine in primo piano non brillano per armoniosità nei movimenti (d’altronde il movimento alla base del tormentone tutto è tranne che armonioso), ci auguriamo che il vostro occhio non cada sullo sfondo, dove si dimena un fomentatissimo Matteo Salvini fasciato da una maglietta dal verde molto pisello e poco Lega. Le morbide movenze hanno un che da danzatrice del ventre, ma per fugare ogni dubbio su eventuali influssi mediorientali il leader del Carroccio poco dopo comincia a dimenare il braccio come se stesse caricando una fionda da scagliare sul campo rom più vicino.

ODIATO È SALVINI, MA ROVAZZI DI PIÙ
Dal trattore alla ruspa in tangenziale, d’altronde, il passo è breve. E chissà che non si tratti di una sottile strategia geopolitica, come suggeriscono nei commenti: «Se lo fanno vedere agli immigrati scappano via senza dimenarsi più di tanto, anzi scappo via anche io». Ma, attenzione, il web si divide (quando mai non succede?). Mentre da una parte c’è chi non riesce a incasellare ciò che ha appena visto in una qualsiasi categoria dell’umano, dall’altra c’è chi attacca Rovazzi perché rappresenterebbe lo stesso ‘nulla’ incarnato da Salvini, o chi continua a criticarlo per una notorietà che non si meriterebbe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, video Argomenti: , , Data: 30-08-2016 02:22 PM


Lascia un Commento

*