Immacolata Protezione

Prima il terremoto che ha colpito il Centro Italia, poi la slavina sull'hotel Rigopiano. Titti Postiglione è diventato il volto dell'unità di crisi. Ecco chi è questa donna sempre in prima linea, che non perde mai la speranza.

postiglione«Le speranze le abbiamo sempre avute». Parola di ‘Titti’ Postiglione, direttrice dell’Ufficio Emergenze della Protezione Civile. È lei il volto dell’Italia che si sta rimboccando le maniche per scongiurare il peggio e salvare quante più persone possibili tra quelle rimaste nell’hotel Rigopiano, seppellito da una slavina. Ma l’avevamo già conosciuta il 24 agosto 2016, nelle ore successive al terremoto che ha messo in ginocchio la popolazione di Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo: allora dovette coordinare le operazioni di soccorso della Protezione Civile.

titti2SEMPRE IN PRIMA LINEA
Nata a Salerno nel 1971, Immacolata (questo il suo nome di battesimo) Postiglione vanta una laurea in Scienze Geologiche all’Università di Napoli, a cui ha poi aggiunto un dottorato di ricerca in Geofisica e Vulcanologia. Dal 2002 è in forza alla Protezione Civile italiana: da allora ha gestito diverse situazioni di crisi, tra cui alcune legate ad altri terremoti, come quello de L’Aquila del 2009 e quello in Emilia del 2012. Normale che, in un momento così drammatico per Amatrice e le altre cittadine colpite dal sisma, sia stata in grado di mettere in piedi la task force dei soccorsi e di fare ogni volta, davanti alla stampa, il punto sulla situazione con pragmatismo e chiarezza.

postiglioneESPERIENZA GLOBALE
Titti Postiglione è la più giovane responsabile di una sala operativa di emergenza in Europa. Ma la sua esperienza va oltre l’Italia e il Vecchio Continente: nel 2005 è stata infatti responsabile tecnico progettuale per iniziative di carattere umanitario nel Sud Sudan, mentre nel 2006 ha fatto parte del team di esperti tecnico-scientifici della Commissione Europea nell’ambito dell’emergenza sismica e vulcanica sull’isola di Java, in Indonesia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , Data: 23-01-2017 02:00 PM


2 risposte a “Immacolata Protezione”

  1. Carla Aldrigo scrive:

    Gent.ma sig.ra,mi complimento per le cariche ricevute e per il suo impegno relativo a una grande responsabilità. So che non è il momento ma non pensa che la prevenzione sarebbe stata meno impegnativa della situazione che si è venuta a creare dopo la caduta di tre metri di neve? Io vivo in una regione dove quando inizia a nevicare subito partono i mezzi per liberare le strade ed è così sempre. Non pensa che le località più isolate comprese le strutture turistiche dovrebbero essere muniti di almeno un mezzo adatto ad affrontare le emergenze?Purtroppo in Italia dobbiamo arrivare alle tragedie sia per gli umani che per gli animali prima di iniziare a considerare le soluzioni dei problemi. Spero che Lei potrà smuovere coloro che non si scollano dalle poltrone imbottite ed aiutare chi per tutta la vita lavora solamente per sopravvivere.Grazie

  2. Titti Postiglione è una donna coraggiosa, molto competente e in gamba nel dirigere in modo autorevole ed efficace team differenti di squadre. Vive il suo lavoro con passione, responsabilità e in ottica di servizio, puntando sempre alla soluzione dei problemi, con forte autocontrollo nelle emergenze anche estreme. E’ animata da vigore, determinazione e energia. E’ per tutte le donne e per le ragazze più giovani un esempio positivo e concreto di come una donna può ricoprire ruoli di alta responsabilità in territori spesso finora solo maschili. E’ per queste ragioni che Titti Postiglione è una delle protagoniste del libro EFFETTO D.Storie speciali di donne normali (L. D’Ambrosio Marri, M. Mallen, Ed. FrancoAngeli, 2011): Titti è espressione di quella che nel libro è identificata come LEADERSHIP CIVICA.Leggendo la sua storia si capisce meglio perché! Grazie Titti del tuo impegno e della tua tenacia. Luciana d’Ambrosio Marri

Lascia un Commento

*