Il terremoto non ferma i selfie

Mentre il bilancio delle vittime si aggrava, su Instagram il sisma che ha colpito il Centro Italia diventa un pretesto per pubblicare l'ennesimo autoscatto e fare sfoggio di sé stessi. Come dimostra la nostra gallery.

selfie terremoto 01«Un po’ di relax»: l’esemplare medio di selfie-maniaca se ne sta sdraiata a pancia in giù su una sdraio in riva al mare, con lo sguardo un po’ languido e l’obiettivo che coglie tanto la scollatura quanto il fondoschiena fasciato dal bikini. Il classico selfie vacanziero a cui ormai abbiamo fatto il callo. Se non fosse che, tra un hashtag e l’altro, tra un #sun e un #comeunalucertola, spuntano anche #scosse, #abruzzo e #terremoto. Perché il selfie-maniaco, se deve scegliere tra una foto delle vacanze e un pensiero sul sisma che nella notte tra il 23 e il 24 agosto ha colpito il Centro Italia, preferisce andare al risparmio: posti uno, prendi due. Quando in realtà l’unica cosa sensata da fare sarebbe tacere.

selfie terremoto 11BESTIARIO DELLA PORTA ACCANTO
Ma sui social o parli o non sei nessuno. Poco importa se lo si fa a vanvera, il silenzio non è ammesso. E se, forse, i commenti fuori luogo di pseudovip che tentano di rimanere a galla a dispetto dei cadaveri sotto le macerie possiamo anche aspettarceli, a stupirci davvero sono la vicina di casa che si inquadra le dita dei piedi smaltate di fronte a una pozzanghera grigia (che fa tanto triste e che quindi è ideale per parlare del terremoto); la compagna di scuola in vacanza ai tropici che si fa fotografare di profilo, in bikini, con la schiena inarcata e il culo e le tette in fuori («il terremoto può colpire tutti e renderci immediatamente poverelli»); il conoscente sul sentiero di montagna accovacciato con i nuvoloni alle spalle e il pollice in su (#bruttestorie); il tizio qualunque che si spara un primo piano nella penombra del suo letto (#natura #puttana). E questi sono solo tre esempi, ma potremmo farne altre decine: c’è chi se la prende con Renzi perché dà le case agli immigrati e non agli sfollati, chi a fianco di #terremoto ci mette #makeupartist, chi seppellisce tutto con una duckface. Spulciate Instagram: di casi simili ne trovate a decine. Noi ne abbiamo raccolti un po’ nella gallery.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, foto, Gallery Argomenti: , Data: 24-08-2016 05:45 PM


Lascia un Commento

*