La prima volta dell'Iran

Kimia Alizadeh Zenoorin vince il bronzo nel taekwondo a Rio 2016. Nessuna donna sua connazionale era mai salita sul podio dei giochi olimpici. E lei ringrazia Allah.

Ha solo 18 anni, ma ha già fatto la storia. Kimia Alizadeh Zenoorin, atleta iraniana di taekwondo, è la prima donna iraniana a salire sul podio olimpico. Succede a Rio 2016, dove la ragazza si è aggiudicato il bronzo nella categoria 57 kg contro la svedese Nikita Glasnovic. Se si pensa che in Iran le donne non possono nemmeno frequentare gli stadi, è facile capire quanto sia memorabile il suo risultato.

RINGRAZIA ALLAH
Kimia, in realtà, aveva già vinto l’oro durante i giochi olimpici giovanili, e sperava di poter replicare il risultato nei giochi olimpici ‘veri’. Così non è andata, ma poco male: è comunque felicissima per il suo risultato, per il quale ha ringraziato Allah. Sul podio, Kimia è salita con il capo velato. La fede religiosa non le ha impedito di rivolgere un pensiero anche alle sue connazionali, che spera di vedere presto replicare le sue imprese. E il presidente Hassan Rouhani si è prontamente congratulato con lei per il traguardo raggiunto. Noi ci auguriamo che Kimia sia solo la prima di tante altre. Più sportive, e più libere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Donne della settimana, persone, Protagonisti Argomenti: , , Data: 19-08-2016 07:25 PM


Lascia un Commento

*