Mary Jane, dove sei?

Il 6 luglio arriva nelle sale Spider-Man Homecoming. Dove la cantante Zendaya, però, non veste i panni della storica fidanzata del supereroe. Ecco le attrici che ne hanno interpretato il ruolo.

mary jane zendayaTi stai sbagliando, chi hai visto non è, non è Mary Jane. No, l’attrice e cantante Zendaya non interpreta la storica fidanzata dell’Uomo Ragno nel film Spider-Man Homecoming. Altro che sorpresa, altro che audace mossa studiata a tavolino dalla Marvel: non solo la nuova Mary Jane non sarà di colore, ma anzi non ci sarà proprio. Michelle, il nom de plume sotto cui si vociferava fosse celata l’identità della rossa più famosa dei fumetti, era in realtà il nome di un nuovo personaggio: una nerd amica del Peter Parker interpretato da Tom Holland, che raccoglie l’eredità di Tobey Maguire e Andrew Garfield. L’iconografia di Mary Jane Watson, dunque, rimane quella di sempre, almeno per ora. Quella di una ragazza bianca dagli occhi verdi e dalla folta chioma rossa, particolarmente sensuale (almeno nei fumetti). Caratteristiche che, in realtà, in alcune foto Zendaya sembrava incarnare in pieno, forse meglio ancora di chi l’aveva preceduta. Una foto con i capelli tinti di rosso sembrava confermare la bontà di una scelta di casting che in realtà non era tale, ma che avrebbe potuto rivelarsi persino più azzeccata delle precedenti controparti filmico-televisive. Che sono state poche e, in alcuni casi, non sono nemmeno arrivate sul grande schermo.
tokusatsu spidermanIN PRINCIPIO FU IL SOL LEVANTE
La prima Mary Jane in carne e ossa si è vista in televisione, nel 1978. Non era proprio rossa, non era occidentale e, a dir la verità, non si chiamava nemmeno Mary Jane, ma Hitomi Sakuma. Una giapponese, esatto. Perché l’Uomo Ragno televisivo del 1978, noto come Tokusatsu Spiderman, era un adattamento in salsa nipponica del popolare arrampicamuri newyorkese. A interpretare Hitomi Sakuma era l’attrice Rika Miura, all’epoca ventenne.

LA BIONDA CHE SI FECE ROSSA
La prima incarnazione su grande schermo di Mary Jane ha però il volto di Kirsten Dunst, presente in tutti e tre i film di Sam Raimi dedicati a Peter Parker. Bionda nella vita reale, rossa per finzione, con questo ruolo Kirsten fa breccia nel grande pubblico. La sua Mary Jane ha un carattere più fragile e meno aggressivo rispetto al personaggio cartaceo, oltre che spiccatamente meno sensuale e più vicina all’idea della ragazza da salvare.

elena_satineMARY JANE CHE NON LO FURONO – PARTE 1
Da qui in avanti, la stella cinematografica di Mary Jane si appanna. Il reboot di The Amazing Spider-Man, infatti, le preferisce l’altra fidanzata storica di Peter Parker, la bionda Gwen Stacy (una radiosa Emma Stone, per l’occasione). Un modo, probabilmente, per tracciare una netta linea di demarcazione dalla trilogia precedente. Anche se i produttori furono in dubbio fino all’ultimo: Elena Satine, infatti, aveva avanzato una candidatura piuttosto forte per vestire i panni di Mary Jane. Invano.

Shaielen-Woodley3MARY JANE CHE NON LO FURONO – PARTE 2
Stessa sorte per il secondo episodio, The Amazing Spider-Man 2. Shailene Woodley, nota soprattutto al pubblico femminile per la serie Divergent e lo strappalacrime Colpa delle stelle, ottiene sì il ruolo e gira anche qualche scena. Ma la sua Mary Jane sul grande schermo non arriva proprio: la produzione spiega che si tratta di una scelta volta a preservare la relazione tra Peter e Gwen. La verità potrebbe essere un’altra: i fan, infatti, avevano protestato a gran voce contro il casting di Shailene, considerata inadatta a rivestire i panni di quella che, storicamente, è sempre stata una bomba sexy. Molto lontana dall’aspetto da ragazza della porta accanto di Shailene.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , , , Data: 06-07-2017 09:00 AM


Lascia un Commento

*