Per dormire abbassa la temperatura

D'estate il caldo non dà tregua, nemmeno di notte, e prendere sonno è più difficile. Ciò dipende anche dal calore del nostro corpo: ecco alcune soluzioni per superare il problema.

letto2State trascorrendo l’estate in città e di notte non riuscite a dormire bene per colpa del caldo? È normale ed è la conferma di ciò che hanno già dimostrato numerose ricerche scientifiche, cioè che le persone che vivono nelle aree temperate del pianeta prendono sonno più facilmente di quelle che invece abitano nella zona equatoriale. Il nostro corpo, infatti, si rilassa quando la sua temperatura si abbassa, cosa che ci accade, del tutto naturalmente, a metà mattinata (mezzo grado) e alla sera (un grado circa). Per semplificare, i due momenti in cui viene voglia di fare una pennichella o ci addormentiamo davanti alla tivù. Mentre, al contrario, chi ha la febbre di solito dorme male. Ecco alcuni consigli per cercare di abbassare la nostra temperatura corporea, in modo da poter così dormire meglio d’estate.

DORMIRE NUDI
O almeno provateci. Non a tutti piace, ma è il primo ‘provvedimento’ da prendere contro il caldo. Anche se c’è chi sostiene che il pigiama sia ideale perché assorbe il sudore (vestirsi di più per avere meno caldo, insomma), stare nudi favorisce proprio l’evaporazione del sudore, un processo che aiuta il corpo ad abbassare la sua temperatura.

EVITARE SFORZI FISICI
L’esercizio fisico, sia aerobico che anaerobico, causa un innalzamento della temperatura corporea. E non sarà l’area condizionata della palestra a impedirlo: il corpo si riscalderà dopo la doccia, proprio quando state tornando a casa. Morale delle favola: meglio andare a fare jogging o in palestra al mattino, se possibile.

frullatoBERE UN FRULLATO
Ciliegie e banane innescano il rilascio della melatonina, ormone noto per la capacità di regolare i ritmi circadiani, come quello sonno-veglia. Insomma, ci aiuta ad addormentarci la sera e a svegliarci la mattina. Un bel frullato dopo cena è allora quello che ci vuole: in più, essendo ghiaccio aiuterà anche ad abbassare la temperatura corporea.

MANGIARE UN GELATO
Ingerire alimenti freschi è il modo più rapido per abbassare la temperatura corporea. In questo senso, il migliore è il gelato, perché grazie alla sua cremosità non crea uno ‘choc termico’ nel nostro organismo. Sono a preferire i gelati alla frutta e, ovviamente, da evitare quello al caffè.

docciaFARE UNA DOCCIA FRESCA
Attenzione, fresca e non fredda. L’acqua tiepida aiuta il corpo a entrare nella modalità-sonno gradualmente. Quella fredda, invece, ha l’effetto contrario: risveglia i muscoli. Quindi, meglio farla al mattino.

DETERGERE LA PELLE
Secondo alcuni studiosi, l’alcool isopropilico, usato comunemente come detergente e come blando disinfettante cutaneo (in inglese viene definito ‘rubbing alcohol’), aiuterebbe il sonno. Il motivo? Dopo averlo usato, evapora rapidamente, favorendo l’abbassamento della temperatura corporea.

USARE LENZUOLI SEPARATI
Questo consiglio è valido solo per chi divide il letto (e le lenzuola) con un partner. Dormendo insieme, si sa, ci si scalda più facilmente e in inverno la cosa è sicuramente gradita. D’estate non proprio. Dormire sotto allo stesso lenzuolo è come farlo in tenda in campeggio: si forma una specie di ‘sacca’ di caldo che sembra quasi sommare i calori corporei delle due persone. Provate a usare due lenzuoli diversi, magari due singoli: noterete subito la differenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , Data: 13-07-2017 09:15 AM


Lascia un Commento

*