Buon viaggio, Giorgia

Giorgia Libero è stata portata via da un linfoma a soli 24 anni. Aveva raccontato lo straziante calvario della malattia attraverso i social dove era sostenuta da 40 mila follower.

giorgialiberoSapere che non ce l’ha fatta lascia senza parole, solo un magone stretto in gola. Giorgia Libero è stata sconfitta a 24 anni da un male, il cancro, contro cui combatteva da mesi con una tenacia spiazzante, coinvolgendo la Rete (erano oltre 40 mila i follower che la sostenevano) nella sua strenua battaglia dal letto del reparto di Oncoematologia dell’ospedale di Padova. Accanto a lei, come sempre, c’era il suo fidanzato Federico Morandi (appena un paio di settimane fa le aveva regalato un anello di fidanzamento) che nella notte ha affidato a Facebook la notizia della morte di Giorgia: «Ti ho tenuto a manina come piaceva a te, a noi, fino a poco fa…da questa notte non avrai solo le mie dita strette alle tue ma anche due ali bianche e bellissime come sei e sarai sempre Tu…buon viaggio Amore Mio…porta anche in cielo il tuo sorriso e la tua voglia immensa di vivere».

VOLEVA COMBATTERE
La 24enne aveva commosso il popolo del web dopo aver raccontato sui social network la propria malattia, un linfoma che l’aveva abbattuta nel fisico, ma non nello spirito, rendendo pubbliche, come una sorta di diario, le cartelle cliniche, gli esami, le foto del suo lento calvario. È dell’11 agosto il suo ultimo post, dove Giorgia, nel ringraziare tutti per i messaggi e per l’affetto dimostratole, chiude il suo pensiero scrivendo: «È dura ragazzi, ma solo quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare». Buon viaggio Giorgia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , Data: 18-08-2016 03:28 PM


Lascia un Commento

*